Bancomat Pay cos'è

Da gennaio 2019 anche in Italia è possibile utilizzare il Bancomat Pay, un servizio digitale che permette ai possessori di una carta Bancomat di inviare e ricevere denaro tramite lo smartphone. Il servizio può essere utilizzato per numerose finalità, tra cui anche effettuare pagamenti nei confronti della Pubblica Amministrazione. Vediamo dunque cos’è necessario fare per attivare un servizio Bancomat Pay e quali sono le caratteristiche.

Bancomat Pay: cos’è

Per utilizzare il Bancomat Pay è necessario attivare sul proprio smartphone l’app che, in alcuni casi, è integrata come servizio all’interno del proprio Home Banking, mentre in altri viene considerata come un’applicazione a se stante. In linea generale è possibile dire che le modalità di attivazione del servizio tendono a variare in base ai diversi istituti di credito: se non viene data la possibilità all’interno del proprio Home Banking basterà andare sul sito di riferimento della banca per scoprire come fare per poter iniziare ad effettuare i pagamenti con lo smartphone.

Concludere una transazione con Bancomat Pay è un’operazione molto semplice. Una volta attivata l’app, per pagare occorrerò aprila e toccare l’icona del QR Code nella prima schermata. Successivamente andrà inquadrato con la fotocamera dello smartphone il codice esposto in cassa, inserito l’importo da pagare e confermata l’operazione. Al commerciante – che dovrà essere abilitato per questo tipo di servizio – spetterà dunque solo il compito di confermare la notifica relativa alla transazione per completare il pagamento.

Malgrado si tratti di un servizio relativamente recente, sono molte le banche che hanno aderito a Bancomat Pay. Più nello specifico, tutti gli istituti bancari che utilizzano carte di credito o di debito con circuito PAGOBancomat forniscono la possibilità di pagare con lo smartphone. Tra le più note troviamo UniCredit, Intesa Sanpaolo, Ubi, Banca Popolare di Bari, Banco BPM e BNL.

Bancomat Pay, cos’è e come funziona

Il servizio Bancomat Pay può essere inoltre utilizzato anche per pagare online, con alcuni siti di e-commerce abilitati a questo tipo di transazione. Si precisa che tra i grandi player digitali aderenti non figura, per il momento, Amazon. Per pagare online con Bancomat Pay sarà necessario seguire una serie di passaggi: andrà scelto il metodo di pagamento, andrà inserito il proprio numero di telefono e bisognerà attendere la notifica da parte dell’e-commerce. Il pagamento verrà considerato effettuato solo dopo che saranno stati inseriti i parametri di sicurezza impostati per l’app.

Come detto in apertura, oltre che per i pagamenti in esercizi commerciali e online, il servizio Bancomat Pay può essere utilizzato anche per il trasferimento di denaro. Sarà necessario in tal senso scegliere il contatto al quale si vogliono inviare i soldi, inserire l’importo scelto e aggiungere una causale del trasferimento. Successivamente, dopo un riepilogo dei dati inseriti, andrà confermata l’operazione e dovrà essere inserito il pin di accesso ai servizi online della propria banca.