Amazon nuovi posti di lavoro Italia

Amazon ha deciso di puntare sull’Italia e per questo ha annunciato che nel 2023 verrano creati nel Paese altri nuovi 3000 posti di lavoro a tempo indeterminato. Secondo le stime presentate dall’azienda stessa, l’operazione porterà le risorse complessive dell’azienda di commercio elettronico statunitense in Italia a 17mila persone, in più di 50 sedi.

Amazon Italia, 3000 nuovi posti di lavoro

Stando a quanto riportato da uno studio condotto da The European House – Ambrosetti, Amazon è attualmente la realtà privata che ha creato in Italia più posti di lavoro negli ultimi 10 anni. Nello specifico, dall’inizio dell’attività nel 2010, l’azienda ha generato ogni settimana più di 26 posti di lavoro a tempo indeterminato.

“Dal 2010, Amazon ha investito oltre 8,7 miliardi di euro in Italia per la propria crescita e per supportare la digitalizzazione del Paese – ha detto Lorenzo Barbo, responsabile di Amazon Italia Logistica – Investimenti che hanno generato nuovi posti di lavoro di qualità che stanno contribuendo alla crescita dell’economia”.

Le nuove assunzioni rientrano nel più ampio piano messo in atto dal colosso americano che ha intenzione di supportare le oltre 18mila piccole e medie imprese italiane che vendono sulle sue piattaforme, creando 50mila posti di lavoro in Italia per raggiungere, entro il 2025, 1,2 miliardi di euro di vendite annuali all’estero. Un grande impegno per l’Italia dunque, nell’ottica anche di supporto al raggiungimento degli obiettivi del Piano Nazionale di Recupero e Resilienza ed esportando i prodotti italiani in tutto il mondo. Occorre in questa fase ricordare che, malgrado le molte polemiche che hanno da sempre accompagnato le condizioni di lavoro dei dipendenti Amazon, nel 2022 il colosso americano ha ottenuto per il secondo anno consecutivo la certificazione Top Employer Italia che premia la qualità dell’ambiente di lavoro, le opportunità di formazione e i piani di carriera offerti ai dipendenti.