comunicazione e media
SIMONE BEMPORAD DIRETTORE COMUNICAZIONE GENERALI

Next Communication, un evento per capire e cambiare il mondo dei media, è stato organizzato da Storyword con l’obiettivo di stimolare il dibattito sull’importanza dei media e della comunicazione nella comprensione della realtà.

Storyword è un progetto editoriale digitale, integrato con una piattaforma di eventi fisici, gestito da professionisti della comunicazione. Per l’occasione si è tenuta una roundtable con esperti del settore che si sono confrontati sul futuro dei media e della comunicazione politica e corporate. In particolare, Simone Bemporad, Group Chief Communications & Public Affairs Officer – Generali, ha approfondito il tema della comunicazione delle big corporation, sempre più impegnate nel dare un contributo per affrontare le grandi sfide globali; Virginia Stagni, Head of Business Development – Financial Times, ha parlato di innovazione e imprenditorialità nel campo dei media; Andrew Spannaus, giornalista e analista politico, ha analizzato l’impatto dell’attuale contesto geopoltico nella
comunicazione dei leader politici. Next Communication. Per capire e cambiare il mondo dei media, che ha visto la partecipazione di rappresentati del mondo pubblico, privato e accademico, ha rappresentato anche l’occasione per inaugurare un ciclo di eventi sui temi che Storyword approfondisce settimanalmente. Carlo Castorina, Founder & Director di Storyword, ha affermato: “Con questo evento Storyword inizia un percorso per diventare sempre più un punto di riferimento per comprendere il mondo della comunicazione e
dei media. Il nostro purpose è accrescere la consapevolezza del potere della comunicazione perché riteniamo che stia al cuore della struttura e della dinamica della società e sia più importante di quanto comunemente si creda. Ringrazio gli speaker per aver condiviso le loro rilevanti esperienze e conoscenze e arricchito la roundtable con spunti originali e interessanti”.

L’evento è stato moderato da Andrea Giachi, Responsabile podcast di Storyword.