G7 energia e inflazione
Olaf Scholz, ministro delle finanze tedesco

I temi dell’energia e dell’inflazione, con annesse ricadute economiche, sono al centro delle discussioni del G7 che si apre domenica alle 12 al Castello di Elmau con la cerimonia di benvenuto del Cancelliere Olaf Shcolz.  Seguirà il pranzo di lavoro  alle 12.30, nel quale si coglierà l’occasione per scambiarsi pareri e opinioni sulle prospettive dell’economia globale in relazione al conflitto  russo ucraino. Gli altri temi sul tavolo sono quelli della sostenibilità fiscale, delle riforme e degli investimenti, della transizione verde e del contrasto  alle disuguaglianze con l’obiettivo di avere un’economia più inclusiva, sostenibile e resiliente agli shock futuri.

Nel corso della giornata si parlerà anche di inflazione, dei problemi legati ai costi dell’energia, dell’inflazione e della crisi alimentare. A questi si devono aggiungere anche le problematiche legati alla sicurezza delle forniture di energia e alla resilienza delle catene di approvvigionamento.

Nascerà anche un club per il clima

Tra gli obiettivi sul tavolo c’è anche quello della costruzione di un club per il clima,  come è già stato annunciato dal cancelliere Scholz a gennaio in fase di conferenza stampa di presentazione  del G7.

Il summit si svolge in tre giornate e in sette sessioni di lavoro. La presidenza tedesca ha introdotto il tema “Progredire verso un mondo giusto”, attraverso obiettivi e settori di intervento, tra i quali la sostenibilità del pianeta, la stabilità e la trasformazione economica, investimenti in un futuro migliore. La guerra in Ucraina figura in cima all’agenda del G7.
Oggi si svolgeranno tre sessioni tematiche su economia globale, promozione di partenariati per infrastrutture sostenibili a favore dei Paesi in via di sviluppo, politica estera e di sicurezza. Lunedì il vertice si aprirà con la quarta sessione di lavoro che sarà centrata sul conflitto in Ucraina, mentre le altre due sessioni della giornata avranno come tema ‘clima, energia e salute globale’ e la sicurezza alimentare.

LEGGI ANCHE: Sanzioni alla Russia, il G7 è unito, ma l’Europa è ancora divisa

G7 non solo energia e inflazione, ma anche digitale e problemi alimentari

L’ultima sessione tematica si svolgerà nella giornata conclusiva, su “multilateralismo e trasformazione digitale”.  Dal regolamento della conferenza è stata prevista la possibilità di partecipare per i  leader dei paesi partner che sono Argentina, India, Indonesia, Senegal e Sud Africa. Al Summit saranno presenti anche i vertici delle Istituzioni europee e le Organizzazioni internazionali, tra cui: l’Onu, l’Organizzazione mondiale della sanità, la Banca Mondiale, il Fondo monetario internazionale, l’Ocse, l’Organizzazione mondiale del Commercio, l’Agenzia internazionale dell’Energia, l’Organizzazione internazionale del lavoro.

In mattinata gli incontri sono già iniziati. A Schloss Elmau, in Baviera, prima dell’apertura dei lavori si è tenuto un bilaterale tra il presidente degli Stati Uniti Joe Biden e il cancelliere tedesco Olaf Scholz. Al centro del colloquio la guerra in Ucraina e “le priorità condivise” su cui il Gruppo dei sette Paesi più industrializzati del mondo può “avanzare insieme”, ha fatto sapere la Casa Bianca.