Massima allerta sul fronte cyberattacks. Secondo il responso del CSIRT, il Computer security incident response team, «continuano a rilevarsi segnali e minacce di possibili attacchi imminenti ai danni, in particolare, di soggetti nazionali pubblici, soggetti privati che erogano un servizio di pubblica utilità o soggetti privati la cui immagine si identifica con il paese Italia». Lo ha reso noto oggi l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

Attacchi informatici, i rischi di oggi per l’Italia

«Facendo seguito alle campagne malevole perpetrate da attori di matrice russa e agli attacchi DDoS occorsi tra l’11 ed il 21 maggio scorso ai danni di soggetti nazionali, nell’ambito delle attività di monitoraggio svolte a cura dello CSIRT Itali, continuano a rilevarsi segnali e minacce di possibili imminenti attacchi ai danni in particolare, di soggetti nazionali pubblici, soggetti privati che erogano un servizio di pubblica utilità o soggetti privati la cui immagine si identifica con il paese Italia» si legge in un comunicato diffuso dall’ACN, l’Agenzia per la Cybersicurezza Nazionale.

CSIRT raccomanda “azioni di mitigazione rischio”

«Si raccomanda di implementare con effetto immediato, ove non già provveduto, le azioni suggerite dallo CSIRT Italia, con particolare riguardo alle mitigazioni delle vulnerabilità maggiormente sfruttate da attori malevoli di matrice russa ed alle misure di mitigazione degli attacchi di tipo DDoS», si legge ancora nell’avviso che l’ACN ha diramato, «si raccomanda, inoltre, in particolare i soggetti identificati nella sezione “sintesi”, di mantenere un attento controllo sulle infrastrutture IT h24 teso a individuare evidenze di attacchi o comunque anomalie, rispetto alle quali si richiede di dare comunicazione tempestiva allo CSIRT Italia».