Guardatevi intorno. Il vostro capo ufficio ha prenotato il suo volo con un’app. Un altro collega di lavoro si muove solo se ha la lista per fare la valigia pronta sul cellulare. Per organizzare i nostri viaggi (di lavoro e non) utilizziamo sempre più spesso le app, che ci vengono in aiuto per risparmiare tempo. Sono “ancore di salvataggio “e riducono pure lo stress». A parlare è Alessia De Piro, business coach specializzata in imprenditoria, da sempre utilizzatrice assidua di un gran numero di applicazioni anche in caso di spostamenti. Ed è in buona compagnia: entro il 2021 gli utenti che utilizzeranno le applicazioni saranno quasi raddoppiati: da 3,4 miliardi a 6,3 miliardi, secondo i dati di analisi firmati App Annie. «Aumentando la redditività nel proprio lavoro, viaggi inclusi, si migliora di conseguenza anche la qualità della vita», aggiunge la coach. La maggior parte delle app da viaggio sono gratuite, altre costano pochi euro. Tutte trasformano lo smartphone in un bagaglio a mano da cui non separarsi mai. Ecco le più utili, ma anche le più curiose, con una piccola guida per districarvi nella giungla digitale.

Treno, auto, aereo: le app migliori

Per chi preferisce il treno come mezzo di trasporto, Trainline permette di prenotare in maniera facile e rapida i biglietti proponendo soluzioni di viaggio adatte alle proprie esigenze, confrontando orari e prezzi di diverse compagnie ferroviarie. In soli 58 secondi è possibile acquistare il biglietto del treno. Particolarmente utile il fatto di avere sullo smartphone il numero del binario di partenza. Se vi spostate in macchina, l’app OsservaPrezzi, lanciata dal Ministero dello Sviluppo Economico, vi aiuta a monitorare il costo del carburante e vi indica i distributori più convenienti. Se il vostro prossimo viaggio invece prevede un volo, Kayak vi permette di scegliere la tratta, indicando anche un budget preciso, per qualsiasi meta, confrontando orari e prezzi. FlightAware vi consente di monitorare qualsiasi volo in tempo reale, di ricevere notifiche e di vedere eventuali ritardi ancor prima di arrivare in aeroporto.

Per organizzare l’agenda giornaliera l’ideale è Todoist, che permette di gestire i propri impegni organizzandoli in liste con tag e categorie, così da avere sempre tutto sotto controllo.

Il viaggio può anche essere una preziosa occasione per migliorare le lingue. Con Babbel è possibile imparare a parlarne 14 fin da subito, direttamente dallo smartphone, anche senza collegamento internet: basta scaricare le lezioni per imparare quando fa più comodo. All’interno della sezione Inglese per il lavoro ci sono lezioni specifiche dedicate al Business travel. Siete proprio impacciati con le lingue? Ci sono diverse possibilità, come Translation Pronunciation, con tanto di traduzione e relativa pronuncia.

Il biglietto del treno? lo compri in 58 secondi con trainline. il volo? confronti le diverse offerte e scegli il piu’ conveniente con kayak

Le app aiutano perfino a preparare la valigia. Packing Pro permette di creare un elenco, per evitare di scordare qualcosa o appesantire il bagaglio con roba inutile. Per muovervi velocemente con i mezzi pubblici si può usare All Subway. Racchiude le mappe delle linee metropolitane di 128 città nel mondo e, ciliegina sulla torta, una volta scaricata la mappa, funziona anche off line, nel caso in cui il cellulare non prenda. Ancora, Mytaxi permette di visualizzare le auto libere, ne chiama una e vi dà la prenotazione. Si paga sempre tramite l’applicazione, con tanto di fattura.

Sembrerà banale, ma è invece utilissima, Public Toilets: fornisce la mappa delle toilette più vicine a dove ci si trova. E al… bisogno, la ringrazierete. Non potrete fare a meno anche dell’applicazione Dal Medico, per consulti on line 24 ore al giorno. Un network di specialisti a disposizione e una bella preoccupazione in meno. Se siete all’estero, da non dimenticare Trova la mia medicina. Al momento sono presenti oltre 6500 tipi di farmaci in nove paesi del mondo, cercando per nome, principio attivo o categoria farmacologica. Sono inclusi solo quelli acquistabili senza prescrizione medica. Utile per registrare le spese della trasferta è Live Expenses. Tiene traccia delle proprie note spese e permette di inserire i movimenti in entrata e in uscita. Alessia De Piro suggerisce anche Captio, «strumento utilissimo perché genera automaticamente i resoconti spese dalle foto degli scontrini. Importa anche i pagamenti effettuati con le carte aziendali e aiuta a ottenere maggiore detrazione dell’IVA delle spese aziendali».

Niente di piu’ utile di public toilets, che ti guida verso il bagno più vicino: un amico su cui contare nel momento del bisogno…

Per i piaceri del palato, TheFork aiuta a scegliere fra 40000 ristoranti in 11 Paesi, di cui 8000 in Italia. Si può facilmente selezionare un ristorante in base alle preferenze, consultare le recensioni degli utenti, controllare la disponibilità e prenotare in tempo reale. È pratica perché aiuta a superare l’eventuale difficoltà linguistica di una prenotazione telefonica. Per la notte, Hipmunk individua l’hotel più comodo, ma anche più vicino ai luoghi della movida.  Se siete alla ricerca di un hotel di lusso, una spa esotica, una casa di campagna, un boutique hotel, vi viene in aiuto la app Condenast Johansens. Le proprietà sono selezionate e controllate ogni anno da un team di 30 esperti locali che garantiscono un’esperienza indimenticabile.

Infine, tra le app più insolite da provare c’è “iSin Confess”: per liberarsi dal rimorso per gli eventuali piccoli peccati fuori casa. Si scrive e si condivide tutto con altri per allievare (se c’è) il senso di colpa o per consolarsi leggendo le storie simili alla vostra. Come dire “chi è senza peccato (e senza app), scagli la prima pietra”…

NEL TEMPO LIBERO

I viaggi di lavoro spesso lasciano anche del tempo libero per scoprire le città. Musement propone una lista di opzioni selezionate che si può affinare secondo i propri gusti. È una sorta di assistente digitale che si avvale dei consigli degli esperti del luogo per proporre le esperienze migliori. Google Goggles fornisce curiosità su monumenti, palazzi e musei. È sufficiente puntare la fotocamera verso un edificio e l’applicazione guida direttamente alla pagina di Wikipedia dedicata. ARTin racconta i segreti del patrimonio artistico e culturale italiano, con itinerari e video dedicati. Al momento è operativa su Venezia, presto su molte altre città d’arte italiane. Eupolia, infine, raccoglie una community con il desiderio di esplorare e condividere i luoghi più originali d’Europa. Ha l’obiettivo di invitare e guidare la scoperta di luoghi insoliti.