Federal Reserve, Jerome Powell convoca la conferenza stampa dopo il rialzo dei tassi

La Federal Reserve alza i tassi di interesse dello 0,75%. Si tratta del più forte aumento dei tassi dal 1994. Il costo del denaro sale così in una forchetta fra l’1,50 e l’1,75%

Fino a qualche giorno fa la FED Federal era unanimemente orientata a un rialzo di 50 punti base, ora, alla luce delle nuove indicazioni sui prezzi al consumo e delle aspettative di inflazione ma in giornata la quasi totalità degli operatori si volta verso la decisione di una stretta dello 0,75%.

La giornata dei listini europei si era aperta facendo intravedere la notizia che tutti aspettavano: la Bce intende calmierare gli spread sovrani. A sera la conferma. A meno di una settimana dal meeting che ha innescato il terremoto sui mercati, l’istituto guidato da Christine Lagarde ha messo in campo un’inversione a U in realtà fortemente attesa che ha verosimilmente influenzato anche le scelte della Federal Reserve.