Intesa tra Bnp Paribas Securities Services e BlackRock Solutions per la gestione degli investimenti

Un libro, una web serie e una serie di incontri nelle scuole, per insegnare ai più piccoli quali sono i pericoli del web e affrontare il tema della cybersecurity. Questo è Young Cyber Security Academy, il progetto di Alessandro Curioni (docente universitario di sicurezza dell’informazione, scrittore e formatore) nato dalla necessità di portare il tema della sicurezza informatica nelle scuole, con l’obiettivo di formare degli utenti del web consapevoli e – potenzialmente – dei futuri operatori nel settore.

Fondatore e presidente della DI.GI. Academy, Alessandro Curioni vede da sempre nella scuola il naturale interlocutore per la divulgazione di temi fino a poco tempo fa ad appannaggio di poche persone iper-specializzate. E non è il solo a pensarlo. Ad affiancarlo in questa ambiziosa iniziativa – che punta a coinvolgere tutte le scuole di tutta Italia – due partner d’eccezione come Leonardo e Plenitude.

Imparare a difendersi dai pericoli del web col divertimento

La Young Cyber Security Academy  è un’iniziativa senza fini di lucro, che ha l’obiettivo di durare nel tempo e che alla propria base una filosofia che preve l’apprendimento sotto forma di divertimento. Il progetto si concretizza in un libro dal titolo “Manuale di prevenzione e primo soccorso per nativi digitali. Guida alle trappole e ai pericoli del mondo virtuale”, un testo arricchito dalle illustrazioni dei Bonelli Kids, concesse da Sergio Bonelli Editore. Il volume sarà reso disponibile gratuitamente a tutti gli insegnanti che ne faranno richiesta.

Il libro – in due versioni (una per gli studenti e una per i docenti) – affronta in modo agile i principali temi della cyber security, fornendo le basi essenziali per non cadere nella trappola di criminali, stalker, pedofili e quanto di peggio si annida nelle profondità della rete. Ogni sezione del testo, inoltre, presenta delle schede di esercizio utili a testare quanto appreso in classe.

Una web serie creata da ragazzi per ragazzi sulla cybersecurity

In questa prima fase – a corredo della produzione del libro ci sarà anche una web serie dal titolo “Gli irregolari del web”, che si articola in un ciclo di 12 episodi interamente scritti, sceneggiati, recitati e filmati dai figli del personale delle aziende partner in questa prima iniziativa della Young Cyber Security Academy.

 

La serie mostrerà un gruppo di studenti e studentesse alle prese con delle indagini oltre lo schermo. I protagonisti si troveranno infatti ad affrontare in prima persona quelle che sono le più importanti minacce che posso arrivare dal web, dovendo risolvere situazioni potenzialmente critiche e prevenire ulteriori cyber attacchi. Il progetto è realizzato sotto la direzione di Alessandro Curioni, la supervisione di Alessandro Casati (autore e regista) e Gianluca Zanella (editor e autore).

LEGGI ANCHE: Cybersecurity, l’Esa sceglie Leonardo per proteggere i sistemi spaziali europei

Previsti anche degli incontri nelle scuole

Seguirà, a richiesta, un incontro nelle scuole aderenti al progetto in tutta Italia, durante il quale Alessandro Curioni e i professionisti che hanno aderito all’iniziativa incontreranno studenti, studentesse, genitori e docenti, confrontandosi con loro sui temi cardine del progetto come cyberbullismo; social network; porno revenge; furti d’identità; violazioni del registro elettronico; IoT e molto altro.

Da questo tour, si svilupperanno le iniziative future. In primo luogo quella di coinvolgere studenti e studentesse nella costruzione di un vero programma di educazione digitale per i più giovani.

«La consapevolezza in materia di cyber security e sicurezza dell’informazione è il primo passo verso una sana educazione digitale. – Sostiene Alessandro Curioni. -Pensate a chi si mette alla guida di un’auto. Essere dei piloti formidabili non è condizione sufficiente e neppure necessaria per evitare di essere un pericolo della strada. Anzi molto spesso l’eccesso di fiducia porta a conseguenza catastrofiche. Per questo l’obiettivo della Young Cyber Security Academy è quello prima di educare e poi di istruire. Per fare questa operazione si deve iniziare a ragionare con i ragazzi molto, molto presto».