Aboca consacra il “benefit”nel suo statuto societario

Sancire anche a livello legale la vocazione aziendale in cui si fondono attività imprenditoriale e ricerca del Bene Comune: ecco cosa ha spinto Aboca a modificare il proprio statuto, diventando Società Benefit, l’innovativa forma giuridica di impresa entrata in vigore nel 2016 in Italia con la legge 208, che richiede ai manager il bilanciamento tra l’interesse imprenditoriale e l’interesse della collettività. Le Società Benefit devono nominare un responsabile dell’impatto dell’azienda e si impegnano a riportare in maniera trasparente e completa le proprie attività attraverso una relazione annuale di impatto che la legge richiede sia realizzata secondo standard di valutazione riconosciuti. Aboca diventa così una delle pochissime aziende in Italia (sono circa 300) che hanno scelto la forma societaria Benefit, facendo in un certo senso un bis, dopo la trasformazione in azienda benefit di Afam, Azienda Farmaceutica Municipalizzata (Farmacie Comunali Firenze) che fa capo ad Apoteca Natura, azienda anch’essa della sfera del Gruppo.

È un passaggio, se non obbligato, quantomeno logico per Aboca, l’azienda italiana che produce dispositivi medici e integratori alimentari a base di complessi molecolari 100% naturali estratti da piante e che, grazie a un avanzatissimo laboratorio di biologia molecolare e cellulare, ha sviluppato piattaforme scientifiche che consentono di studiare la complessità delle sostanze naturali e la loro interazione con i pathway fisiologici dell’organismo umano secondo i principi della System Medicine. Aboca, che parte da una visione sistemica della vita e che attraverso la scienza ridisegna il modo di curarsi delle persone, ha deciso di aderire al nuovo modello giuridico di cui lei stessa si è fatta pioniera sia a livello di mission sia di politiche aziendali. Dal giorno stesso della sua fondazione, infatti, Aboca si è impegnata nel promuovere un benessere diffuso a favore dell’Uomo, della Società e dell’Ambiente tendendo a una Crescita Qualitativa intesa come una diversa concezione del valore in cui lo sviluppo non passa per un insostenibile aumento delle quantità di merci e consumi, ma per un cambiamento di sistema in cui siano le qualità a emergere per un reale progresso dell’umanità. «L’impresa si inserisce all’interno del sistema vivente e dovrebbe condividerne le regole affinché la sostenibilità non sia più solo compensazione delle esternalità della produzione ma elemento costitutivo dell’impresa stessa» spiega Massimo Mercati, amministratore delegato di Aboca Spa Società Agricola. «I valori che perseguiamo sono nel nostro DNA da sempre e oggi possiamo dimostrare che questo approccio è a sua volta un fattore di successo. Creare valore per la società è la prima condizione che consente a imprese come la nostra di affermarsi sul mercato». Come tutte le Società Benefit che integrano e rendono espliciti nei propri statuti gli obiettivi di beneficio comune oltre a quelli di profitto, Aboca si impegna a rendicontare ogni anno l’impatto dell’azienda attraverso la certificazione di un ente terzo che, tramite il cosiddetto Benefit Impact Assesment (BIA), valuterà il corretto adempimento degli oneri assunti dalla società e allegherà tale rendicontazione al bilancio aziendale.

Ricerca e innovazione, ambiente, cultura e comunità, valore alle persone: ecco le linee di azione nel core business di Aboca

La creazione di valore condiviso per Aboca si esplica nello specifico in quattro aree di azione: ricerca e innovazione, miglioramento dell’ambiente, cultura e comunità, valore alle persone.

Il core business è la ricerca e sviluppo di complessi molecolari 100% naturali, scientificamente evoluti e ottenuti tramite processi produttivi tecnologicamente avanzati, al fine di migliorare la salute delle persone. La naturalità dei prodotti e la ricerca finalizzata a evitare sostanze di sintesi chimica non biodegradabili ed estranee al ciclo vitale sono alla base di una nuova visione sistemica della salute. Aboca impiega esclusivamente pratiche  rispettose e migliorative dell’ambiente e in particolare dell’agricoltura biologica come sistema di coltivazione fondato sul rispetto delle risorse naturali, della biodiversità e della vitalità dei suoli.

Quanto all’ambiente di lavoro, in Aboca è volto alla valorizzazione e al benessere delle persone, per sviluppare il potenziale di ogni individuo e far crescere l’orgoglio di lavorare con l’azienda. Infine, l’azienda ha un orientamento concreto allo sviluppo culturale, sociale ed economico delle comunità nelle quali opera, con iniziative di sensibilizzazione sui temi dello sviluppo sostenibile e del bene comune.