Bonus veicoli sicuri 2022
Bonus veicoli sicuri 2022

Il Bonus veicoli sicuri 2022 era stato prorogato fino al 30 aprile 2022. Il contributo è stato stanziato per le revisioni auto effettuate nel 2021. Tuttavia, dal 2 maggio 2022 è possibile presentare la domanda per richiedere esclusivamente il contributo per le revisioni auto o altri mezzi effettuate a partire dal primo gennaio di quest’anno.

VEDI ANCHE: Bonus benzina 2022 doppio

Cos’è il Bonus veicoli sicuri 2022

Il Bonus veicoli sicuri è un contributo introdotto alla fine del 2021 per compensare l’aumento della tariffa della revisione auto, passata da 66,88 a 78,75 euro per effetto di un rincaro di 9,95 euro relativo alla tariffa ministeriale.

Chi può chiedere il Bonus veicoli sicuri

Il bonus revisioni può essere richiesto da tutti i proprietari di veicoli a motore che, a partire dal 1° novembre 2021 e per i successivi 3 anni, effettuano la revisione obbligatoria del proprio mezzo presso le officine e i centri autorizzati.

La domanda può essere avanzata per le revisioni di autoveicoli (fino a 35 quintali), motoveicoli, ciclomotori e minibus (fino a 15 posti) effettuate nelle officine autorizzate. Il rimborso è concesso ai proprietari per un solo veicolo e per una sola volta.

Come richiedere il Bonus veicoli sicuri

Per ottenere il rimborso di 9,95 euro relativo alla revisione auto effettuata dal primo gennaio del 2022 bisogna collegarsi alla piattaforma digitale Bonus veicoli sicuri, entrare attraverso l’identità digitale Spid (livello 2).

Il modulo da compilare è disponibile sia sul sito istituzionale Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile (Mims), che sul sito www.bonusveicolisicuri.it

Il form da compilare richiede anche il numero di targa del veicolo e il codice Iban dove sarà accreditato il rimborso.