sciopero 17 novembre

Si conclude oggi la settimana di scioperi indetti da Cgil e Uil con le mobilitazioni concentrate nella maggior parte delle regioni. Lo sciopero del 16 dicembre è l’ultimo atto di una settimana iniziata il 12 nella quale i due sindacati hanno manifestato contro la manovra del governo di Giorgia Meloni. Tra le categorie più interessate ci sono quella dei trasporti, il cui blocco potrebbe creare dei disagi agli utenti.

La mappa degli scioperi del 16 dicembre

Non tutta l’Italia è coinvolta nello sciopero del 16 dicembre. Le Regioni interessate sono Alto Adige, Basilicata, Campania, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Lombardia, Molise, Sardegna, Toscana e Lazio. In tutte le autostrade, fino alle 22 di oggi, continua lo sciopero voluto dai benzinai. Anche i lavoratori dei trasporti sono una delle categorie che ha deciso di scioperare in modo più convinto.

LEGGI ANCHE: Cisl in piazza, Sbarra “Con Cgil e Uil è rottura, serve chiarezza”

Gli orari dello sciopero dei trasporti

I treni nelle regioni interessate sono a rischio dalle 9 alle 17 per uno sciopero del personale del Gruppo Fs nelle regioni interessate. Sono a rischio i trasporti ferroviari anche in quelle limitrofe, perché possono verificarsi anche delle variazioni. Sul sito di Italo sono elencati quelli che sono i treni garantiti

In serata sono previsti anche scioperi del settore dei taxi

Quali sono le motivazioni della mobilitazione

Le richieste che la Cgil porta al governo vanno dall’aumento dei salari del 5% fino a 35mila euro alzando la detassando gli aumenti dei contratti nazionali, fino al salario minimo e ai diritti normativi universali. C’è anche la riforma fiscale in senso progressivo, l’abolizione del lavoro precario, la tassazione degli extraprofitti, la rivalutazione delle pensioni, e la cancellazione della legge Fornero.