prezzo benzina
Altalena dei prezzi carburante: ora è la benzina a salire

L’aumento del prezzo della benzina e dei carburanti più in generale non accenna a diminuire e nel corso dell’ultimo mese è sempre stato in crescita. Lo dicono i dati che sono stati forniti dal Mase nella giornata di oggi. Al momento è il costo in modalità self service è arrivato a 1,864 euro al litro, il gasolio a 1,832. In una sola settimana la benzina è salita all’1,3%, il gasolio dell’1,72%. Un pieno da 50 litri costa rispettivamente 1,20 e 1,55 euro in più secondo quanto dichiara Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori, che spiega: «Ma quello che preoccupa è che in appena un mese, ossia dalla rilevazione del 15 gennaio, non solo sia la benzina che il gasolio hanno sfondato la soglia di 1,8 euro al litro, ma un litro di benzina self è aumentato di oltre 9 cent, +5,4%, pari a 4 euro e 75 cent per un pieno di 50 litri, mentre per il gasolio il rincaro è di quasi 11 cent al litro, +6,3%, pari a 5 euro e 40 cent a rifornimento», spiega. Dona lancia poi un appello al governo e dice: «Il Governo intervenga altrimenti di questo passo ci saranno ricadute non solo dirette sulle tasche degli automobilisti ma anche sulla merce trasportata, con effetti sull’inflazione».

Il prezzo della benzina sopra i 2 euro

Nei giorni scorsi il prezzo della benzina è salito ben oltre i due euro come non accadeva ormai da tempo e questo ha rappresentato un campanello d’allarme per tutte le associazioni di consumatori, evidentemente preoccupate del fatto che possa salire ancora come è successo in passato e incidere sulle finanze delle famiglie italiane come è successo in passato.