SIMBOLO LOGO BANCA ITALIA EUROSISTEMA PALAZZO KOCH SEDE VIA NAZIONALE

Bankitalia ha tagliato le stime di crescita per l’Italia, indicando che il prodotto interno lordo (PIL) crescerà solo dello 0,6% nel 2024, ben lontano dall’obiettivo dell’1,2% stabilito dal governo Meloni a ottobre nella Nadef. Questo rallentamento rende più difficile raggiungere l’obiettivo programmato del 4,3% di deficit.

Il Vice Presidente della Commissione Europea, Valdis Dombrovskis, ha esortato l’Italia a fare nuovi sforzi sul Mes, sottolineando che il bilancio 2024 “non è pienamente in linea con le raccomandazioni del Consiglio”. Ha anche suggerito che a primavera potrebbero riprendere le procedure di infrazione per i deficit eccessivi.

di Privatizzazioni, Governo Meloni vuole fare cassa

Il Ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, ha cercato di rassicurare, affermando che le dichiarazioni di Dombrovskis riflettono il giudizio già espresso dalla Commissione a novembre. Tuttavia, la situazione ha suscitato qualche polemica nella maggioranza. Il governo italiano potrebbe affrontare i rischi di una ulteriore flessione economica e ha in programma una nuova stagione di privatizzazioni per rafforzare i conti pubblici.

L’obiettivo è di raccogliere 20 miliardi di euro tramite cessioni. Monte dei Paschi è già stata privatizzata con successo, vendendo il 25% tramite una procedura accelerata. Altre cessioni, come quelle di Eni, Poste e Ferrovie dello Stato, sono in programma per il 2024. L’incertezza economica continua a pesare sulle prospettive del paese.