Innovatec S.p.A. (“Innovatec”, “Società”), (BIT: INC, ISIN: IT0005412298), quotata sul mercato Euronext Growth Milan, facendo seguito a quanto comunicato lo scorso 11 novembre 2022, annuncia di aver completato con successo l’emissione di un prestito obbligazionario non convertibile per un controvalore pari a Euro 8 milioni, rappresentato da 80 obbligazioni del valore nominale di Euro 100.000 ciascuna, per finanziare i propri programmi di sviluppo e crescita, attraverso l’adesione al secondo slot del Programma Basket Bond Euronext Growth, operazione strutturata, con la tecnica del basket bond, da parte di Banca Finnat Euramerica S.p.A. (“Banca Finnat”), in qualità di Arranger.

La Società è stata assistita da EnVent Capital Markets in qualità di Debt Financial Advisor. Attraverso questo strumento Innovatec avrà l’opportunità di reperire risorse finanziarie con un orizzonte temporale a lungo termine, con condizioni economiche competitive per supportare investimenti e iniziative per la crescita del Gruppo nell’ambito della sostenibilità e dell’economia circolare.

Il Presidente, l’Ing. Elio Cosimo Catania ha così commentato: “Sono molto orgoglioso di poter annunciare questo importante club deal con finanziatori di assoluto prestigio quali CDP, MCC e Finnat a sostegno del nostro piano pluriennale di crescita nell’ambito energetico di sostenibilità e di circolarità in un mercato in forte espansione con una straordinaria sensibilità economica e strategica da parte dele imprese.”

Il prestito obbligazionario, con scadenza ottobre 2028, sarà di tipo amortising, con pagamento della prima rata,comprensiva della quota capitale, ad aprile 2024. Le obbligazioni saranno fruttifere di interessi al tasso fisso nominale annuo lordo pari al 5,21%, da liquidarsi con rate semestrali in via posticipata.

Il regolamento del prestito obbligazionario prevede, in particolare, specifici covenant di natura economicofinanziaria, relativi al rispetto di predefiniti valori soglia in termini di Posizione Finanziaria Netta/EBITDA e Posizione Finanziaria Netta/Patrimonio Netto.

Operazione per finanziare lo sviluppo

La Società impiegherà le risorse rinvenienti dal bond per finanziare programmi di sviluppo attraverso operazioni di M&A e Capex, con l’obiettivo di consolidare e potenziare il posizionamento nell’ambito dei settori dell’ambiente ed economia circolare.

Lo strumento dei minibond, attraverso il quale la Società ha reperito le risorse finanziarie, costituisce un’alternativa concreta al tradizionale canale bancario per finanziare investimenti e progetti di sviluppo e di crescita, sia per linee interne, quali investimenti in capitale fisso, fabbisogni di circolante, sia per linee esterne, come operazioni di M&A.

Il programma Basket Bond Euronext Growth è stato coordinato da Banca Finnat, che ha agito in qualità di Arranger, con il supporto di Grimaldi Studio Legale per le attività legali. Banca Finint ha agito in qualità di Servicer, Corporate

Servicer, Computation Agent, Rappresentante dei Portatori dei Titoli e Banca Agente, lato Growth Market Basket Bond Srl. Banca Finnat, ha agito, inoltre, come Banca Agente di Regolamento e Banca Pagatrice, lato emittenti. Gli investitori sono stati assistiti dallo Studio Legale Cappelli RCCD per gli aspetti legali dell’operazione.

CDP sottoscrive il 50% delle note emesse dal veicolo di cartolarizzazione sottoscrittore del bond

Cassa Depositi e Prestiti, anche per questo secondo slot (il primo era stato finalizzato in data 21 ottobre dello scorso anno) è intervenuta nell’operazione in qualità di anchor investor, sottoscrivendo il 50% delle note emesse da una società veicolo costituita ad hoc – Growth Market Basket Bond S.r.l. – mentre Banca del Mezzogiorno – Mediocredito Centrale e Banca Finnat hanno investito il rimanente ammontare complessivo.

Le obbligazioni, che non saranno soggette a quotazione, sono state emesse in esenzione dall’obbligo di pubblicazione di un prospetto di offerta, ai sensi e per gli effetti di cui all’art. 1, paragrafo 4, del Regolamento (UE) 2017/1129.