Indistruttibili, ecologici e plug-in frigo “zero pensieri” a misura di gdo

Per essere vincente ed efficace, l’innovazione tecnologica deve passare dalla semplificazione. Ne sono consapevoli i manager di AHT, azienda austriaca leader nella refrigerazione commerciale plug-in, che da anni punta su questo concetto, riscuotendo notevoli consensi.

Il Gruppo AHT Cooling Systems GmbH, che opera a livello internazionale, fornisce da oltre trent’anni attrezzature plug-in per la grande e la piccola distribuzione alimentare, sempre innovative, con una filosofia aziendale incentrata sull’efficienza energetica e sul rispetto dell’ambiente, e con soluzioni volte ad offrire prodotti all’avanguardia. 

“Senza innovazione e continua attenzione alle esigenze del cliente non si vince”, afferma Andreas Glaeser (nella foto), dal 2013 general manager di AHT Cooling Systems Italy, costituita come “subsidiary” autonoma della casa madre austriaca, il cui fatturato annuo si attesta attualmente sui 20 milioni di euro circa.

AHT italia, costituita 4 anni fa come “subsidiary” della casa austriaca madre, è già arrivata a gestire un volume d’affari di 20 milioni di euro 

“Alla base della nostra filosofia aziendale c’è la volontà di mettere la tecnologia AHT al servizio del cliente, proponendo soluzioni che si adattino alle specifiche realtà, offrendo una facile gestione dell’attrezzatura anche nella fase successiva alla vendita”.

Gli apparecchi plug-in rappresentano un esempio della semplificazione tecnologica, che si traduce anche e soprattutto in un agevole utilizzo. “Si tratta di banchi frigoriferi pronti a funzionare non appena scaricati dal camion, basta solo infilare la spina”, spiega Glaeser. Questi apparecchi refrigeranti “pronti all’uso” si differenziano da impianti tradizionali con complessi impianti remoti. Ampliano la gamma AHT i cosiddetti “murali”, proposti anche loro in tecnologia plug-in. La linea Vento, murali plug-in che rappresentano a pieno la filosofia aziendale AHT.  

Un’altra caratteristica importante di questi apparecchi è rappresentata dalla loro flessibilità. Infatti possono adattarsi senza problemi alle nuove esigenze commerciali e alle modifiche dei layout, grazie alla loro facilità di spostamento. Dato che sono apparecchi autonomi, è sufficiente prevedere una nuova alimentazione elettrica, senza dovere intervenire modificando l’impianto. Inoltre necessitano di poca manutenzione, e grazie all’elevato livello di efficienza del sistema di raffreddamento unito all’efficienza led del sistema di illuminazione, garantiscono un significativo risparmio energetico rispetto alla media dei prodotti similari presenti sul mercato. “Ci differenziamo per qualità e comodità dell’offerta commerciale e di servizio”, sintetizza Glaeser: “Grazie a queste caratteristiche, ci siamo fatti conoscere e apprezzare sul mercato italiano, e siamo sicuri di poter dare un importante contributo per lo sviluppo del business dei nostri clienti”. 

L’innovazione tecnologica, così come la qualità e l’affidabilità dei prodotti, insieme a una capillare rete di assistenza, sono le scelte strategiche che hanno permesso a AHT di essere identificata come partner fidato di diverse insegne nazionali ed internazionali, come ad esempio Eurospin, MD e Lidl.

Infatti, oltre a offrire apparecchi di ultima generazione, AHT Cooling Systems Italy nel tempo ha strutturato una solida proposta legata all’assistenza tecnica su tutto il territorio isole comprese, che risponde 24 ore 7 giorni su 7 e garantisce così agli utenti una totale affidabilità. Un discorso che vale sia nel caso vengano acquistati gli apparecchi refrigeranti, sia nell’ipotesi del noleggio con la formula “zero pensieri. La soddisfazione del nostro cliente è il nostro obiettivo più importante e questo non solo in fase di acquisto ma soprattutto durante la lunga vita delle nostre attrezzature. Conosciamo clienti che hanno nostri banchi vecchi più di 10 anni”, replica Glaeser.

Un altro punto di forza, nonché un chiaro tratto distintivo di AHT Italia, è il cosiddetto noleggio operativo, una valida alternativa alla vendita diretta. Offre la possibilità al cliente di acquistare le attrezzature pagando con canoni periodici (mensili o trimestrali) senza alcun investimento iniziale, e senza la lunga procedura del leasing. 

“Il cliente può così avvalersi delle nostre innovazioni tecnologiche usufruendo di vantaggi economici e fiscali molto importanti”, nota Glaeser. In poche parole, “Minima spesa…massimo guadagno”.

“Nel contratto di noleggio proponiamo la formula zero pensieri. Nel periodo di noleggio – che può essere di 36, 48 o 60 mesi – offriamo al cliente infatti un’estensione di garanzia. In tal modo può utilizzare senza problemi la nostra attrezzatura e, qualunque cosa accada, può rivolgersi a AHT, e in tempi rapidissimi noi risolviamo il problema, senza alcun tipo di costo aggiuntivo”.

Una formula contrattuale vincente che consente un risparmio immediato senza l’immobilizzo di capitale, l’intera deduzione nell’esercizio della quota di noleggio, l’assistenza in garanzia per tutta la durata contrattuale, permette di risparmiare subito, grazie al massimo livello di efficienza energetica degli apparecchi. 

“Quando abbiamo lanciato la filiale italiana di AHT, siamo partiti da una base di clienti nella grande distribuzione che già utilizzavano i nostri prodotti”, aggiunge Glaeser. “Due terzi scarsi del nostro attuale fatturato derivano proprio da quel patrimonio, il resto lo abbiamo aggiunto noi, lavorando attivamente sul mercato, forti della competitività sul piano tecnologico e della formula-noleggio. 

In particolare, la nostra proposta di noleggio degli apparecchi di refrigerazione ci ha dato molte soddisfazioni e ci ha permesso di raggiungere nuovi settori di mercato”. 

«Tutta la produzione venduta in italia arriva dalla fabbrica principale del gruppo in Austria: una garanzia di solidità»

Molto apprezzato è il fatto che tutti gli apparecchi venduti in Italia vengono realizzati nella fabbrica principale del gruppo, in Austria, con altissimi standard di affidabilità e solidità. Un know how che viene recepito e declinato anche nelle lavorazioni messe a punto nelle fabbriche in Brasile e in Cina. 

Come spiega Glaeser, “conosco bene le esigenze dei clienti. Faccio parte di AHT dal 2013. Ho lavorato a lungo nella grande distribuzione che è il nostro principale referente: 12 anni in Germania e 8 in Italia, alla Standa. E noto che oggi in Italia c’è un ritorno al gusto dell’acquisto di prossimità. Un cambiamento di costume. Dieci anni fa tutti puntavano sulle periferie, oggi invece si tende a dare un servizio e un assortimento nei prodotti freschi nei quartieri residenziali, il più possibile vicino alla casa del cliente: anche per questo, i nostri principali utilizzatori gestiscono piccole superfici per la grande distribuzione. Al momento serviamo dalle piccole superettes da 200 metri quadrati, a supermercati che coprono fino a 1500 metri quadrati, ma siamo strutturati e in grado di offrire la nostra tecnologia anche per superfici di vendita più estese”.

Tutti questi trend di mercato sono ben noti a AHT Italia, che si adegua costantemente alle richieste dei propri interlocutori. Un dialogo proficuo, che si è tradotto in una continua crescita. AHT Italia  recentemente ha dovuto ampliare la sua sede, insediandosi a Rezzato, in provincia di Brescia, dove oltre agli uffici direzionali, ha installato il magazzino dei prodotti destinati al mercato italiano e della ricambistica originale.

Progetti per il futuro? “Proseguire nella nostra missione”, conclude Glaeser: “Che consiste nel soddisfare ogni giorno, nel migliore dei modi possibili, le molteplici richieste dei nostri clienti. Ed è per questo che i nostri servizi spaziano dall’assistenza pre e post vendita di apparecchi refrigeranti su tutto il territorio italiano, alla progettazione e consulenza per nuove aperture/ristrutturazioni di punti vendita”.