Da Crédit Agricole pronti 10 miliardi di crediti per imprese e famiglie

Crédit Agricole Italia stanzia 10 miliardi a sostegno di imprese e famiglie. Il plafond destinato alle imprese ammonta a quattro miliardi ed è utilizzabile per finanziamenti nel medio termine grazie alle garanzie del Fondo Centrale di Garanzia e da Sace attraverso il ‘Garanzia Italia’. 

Per le aziende (comprese quelle con fatturato inferiore a 3,2 milioni), le misure prevedono l’attivazione immediata di richieste di finanziamenti fino a 25 mila euro. Le richieste verranno perfezionate nel momento in cui verranno recepiti i contenuti del decreto Liquidità, “previa verifica dei requisiti”. La richiesta può essere fatta con una richiesta di attivazione on line. Il gestore ricontatterà il cliente direttamente entro 48 ore per perfezionare l’operazione, anchea distanza.

Previste anche misure a sostegno delle aziende clienti nell’affrontare i pagamenti urgenti. Su questo fronte sono 2 i miliardi stanziati per assicurare liquidità immediata alle aziende clienti del gruppo con l’obiettivo di sostenere le esigenze di capitale circolante, con l’utilizzo flessibile delle linee commerciali già accordate. L’obiettivo di Inrtesa Sp è sostenere la continuità dei pagamenti a fornitori e dipendenti, nonostante la progressiva riduzione dei ricavi. Tale misura contribuirà a tutelare il livello occupazionale delle imprese.

Infine, prevista la sospensione della rata mutui in modo semplice e senza istruttoria: è possibile grazie a una moratoria da 4 miliardi di finanziamenti, mutui e leasing sia per le Pmi che per le famiglie. Per tutti i privati titolari di mutuo (anche non prima casa) è prevista la sospensione quota capitale per 6 mesi, eventualmente prorogabile per altri 6 mesi. La sospensione, che complessivamente vale 20 miliardi di euro, è concessa a tutti i clienti indipendentemente dalla finalità del mutuo e dalla situazione lavorativa/reddituale del cliente.

Per richiederla il cliente può compilare il modulo presente sul sito inviandolo alla casella e-mail indicata. Non sono richieste né documentazioni aggiuntive né l’indicazione di motivazioni particolari; sarà sufficiente allegare copia di un documento di identità. Per venire incontro ai clienti che non dispongono di stampante o scanner è prevista anche la sola compilazione elettronica e l’invio di un selfiecon documento di identità utile per il riconoscimento a distanza.

leggi anche | Liquidità, richieste al Fondo di Garanzia Pmi ai nastri di partenza

“Con questa massiccia misura non mettiamo in campo solo liquidità ma anche la solidità di un gruppo internazionale che in Italia è presente con tutte le linee di business e che offre un servizio veloce e a 360 gradi”, commenta Giampiero Maioli (in foto), responsabile di Crédit Agricole in Italia. È necessario che ognuno faccia la sua parte”. Il gruppo, si legge ancora nella nota, “continua ad affiancare le imprese in tutte le loro fasi di sviluppo, potendo offrire consulenza specializzata, una struttura dedicata di international desk e accordi con partner qualificati. Grazie alla partnership consolidata con Sace non si interrompe inoltre il supporto all’internazionalizzazione”.

leggi anche | Visco: Dalle banche necessario maggiore impegno sulla liquidità ai cittadini