Nazzareno Gabrielli, direttore generale di Banca Etica

Aria nuova in Banca Etica. Il Consiglio d’Amministrazione ha scelto Nazzareno Gabrielli come nuovo direttore generale. Una nomina, si legge in una nota, «nel segno della continuità, della valorizzazione delle competenze interne e del rafforzamento della cultura cooperativa». Gabrielli in Banca Etica è stato già vice direttore generale dal 2014 e Direttore Generale ad interim dal 14 ottobre 2021. A breve, ha fatto sapere l’azienda, la squadra della direzione sarà completata con nuove nomine.

«Finanza e economia civile insieme per costruire un mondo migliore»

«Sono grato al Cda della banca per la fiducia accordatami e molto orgoglioso di poter ricoprire questo incarico a valle di un percorso di progressiva esperienza e crescita all’interno di Banca Etica. Sono socio dai tempi della Cooperativa Verso la Banca Etica: un progetto che ha saputo realizzarsi e consolidarsi nel tempo sino ad arrivare alla situazione di oggi in cui il gruppo BE è una realtà solida e sostenibile a livello internazionale. Credo ci sia un improrogabile bisogno di crescita e affermazione di una finanza capace di assolvere pienamente il proprio – ineludibile – ruolo di strumento al servizio di un’economia civile in grado di costruire un mondo migliore sotto il profilo sociale e ambientale, che misura il proprio successo alla luce dell’impatto generato. Banca Etica lo sta facendo da anni in maniera sempre più diffusa e io voglio interpretare questo incarico facendo del mio meglio per rendere l’istituto sempre più solido e fruibile da parte di persone, organizzazioni, imprese e istituzioni in un’ottica di collaborazione e sinergia con tutti gli attori che ci hanno accompagnato in questi anni e quelli che potremo incontrare nel nostro viaggio», ha commentato il neo-direttore generale.

Un manager di provata esperienza 

Riminese, 59 anni, sposato e padre di tre figli, Nazzareno Gabrielli vanta una lunga carriera nel settore bancario, dal Banco Ambrosiano a Banca Intesa, da Eticredito fino a Banca Etica alla quale è approdato nel 2009 ricoprendo prima il ruolo di direttore d’area territoriale, poi quello di responsabile innovazione fino all’incarico di vice direttore generale. Da sempre impegnato nel mondo dell’economia civile e del sociale Gabrielli è stato presidente della Cooperativa di Commercio Equo e Solidale Pachamama di Rimini tra il 2012 e il 2015, ha avuto ruoli attivi nell’Agesci ed in altre organizzazioni di ambito ecclesiale e sindacale.