Warren Buffett profitti

Profitti operativi in crescita nel secondo semestre per il Berkshire Hathaway di Warren Buffett, il più influente investitore del mondo. Le attese, in realtà, erano ben diverse – vista la difficile situazione economica globale – ma il conglomerato dell’anziano miliardario ha retto. Non sono comunque mancati dei problemi, con le quotazioni azionarie statunitensi che ne hanno penalizzato i profitti nel secondo trimestre. Nello specifico la perdita è stata di $ 43,8 miliardi, anche se i risultati operativi sono migliorati.

Warren Buffett, profitti in crescita

Gli utili operativi del conglomerato di Warren Buffett comprendono i profitti derivanti da diverse attività. Si tratta di assicurazioni, ferrovie e servizi pubblici, che, stando a quanto riferito da Berkshire hanno totalizzato $9,283 miliardi nel secondo trimestre del 2022, ovvero un +38,8% rispetto allo stesso trimestre di un anno fa.

Ci sono poi 53 miliardi di perdite per gli investimenti registrati nel trimestre, con Warren Buffett che ha cosi minimizzato: “L’importo dei guadagni/perdite sugli investimenti in un dato trimestre è solitamente privo di significato e fornisce dati sugli utili netti per azione che possono essere estremamente fuorvianti per gli investitori che hanno poca o nessuna conoscenza delle regole contabili”.

Il conglomerato ha poi reso noto di aver speso circa 1 miliardo di dollari in riacquisti di azioni nel corso del secondo trimestre, portando il totale di sei mesi a 4,2 miliardi di dollari. Il ritmo di riacquisto è più lento rispetto al primo trimestre, ovvero quando la società ha riacquistato $3,2 miliardi di azioni proprie. Da sottolineare poi anche l’enorme deposito di liquidità di $105,4 miliardi alla fine di giugno messo in atto dal conglomerato che però è stato più attivo nella negoziazione e nella raccolta di titoli.