vacanze studio Inps 2022 bando

L’Inps ha pubblicato il proprio bando rivolto alle vacanze studio 2022 per i figli dei suoi dipendenti e per i pensionati della pubblica amministrazione. Nel primo caso si tratta del concorso Estate INPSieme Italia 2022, che si rivolge agli studenti della scuola primario o secondaria di prima grado, oltre che a studenti della secondaria di secondo grado se disabili o invalidi civili al 100%. Per loro è prevista la possibilità di soggiornare in Italia durante la stagione estiva 2022, ovvero da giugno ad agosto, con l’obiettivo di permettergli di acquisire abilità sportive, artistiche, linguistiche, scientifico-tecnologiche e ambientaliste attraverso percorsi formativi adatti alla loro età.

Vacanze studio Inps 2022, il bando

L’Inps con questo progetto si impegna a riconoscere un contributo – totale o parziale – per la copertura delle spese di un soggiorno estivo in Italia. Queste comprenderanno i costi di vitto, alloggio e quelli legati alle attività didattiche previste (gite, escursioni, attività ricreative, copertura assicurative, ecc.).

Nello specifico l’Inps riconosce 12.020 euro in contributi, con importo massimo di 600 euro per un soggiorno di otto giorni e sette notti o di 1.000 euro per un soggiorno di quindici giorni e quattordici notti. L’elenco delle mete verrà pubblicato dall’istituto stesso nel momento in cui verrà resa nota la graduatoria degli ammessi. Per fare domanda c’è tempo fino alle ore 12 del 22 aprile 2022, con la graduatoria finale che verrà pubblicata entro il 20 maggio 2022.

È inoltre stato predisposto un progetto per i viaggi all’estero. Si tratta di Estate INPSieme estero e vacanze tematiche in Italia 2022, riservato a studenti della scuola secondaria di secondo grado, con contributi massimi di 2mila euro per ciascuno. I ragazzi avranno modo di andare sia in Paesi europei che extraeuropei, ospitati in campus, college e strutture riservate a studenti iscritti nell’anno scolastico 2021/2022 alle classi IV e V delle scuole superiori. Maggiori dettagli su entrambi i progetti sono consultabili nell’apposizione sezione del sito dell’Inps, all’interno della quale sarà possibile anche scaricare la documentazione necessaria per poter aderire al bando.