Le tecniche innovative ed emergenti, come il neuromarketing e l’heritage marketing, applicate all’aumotive, il trend dell’auto elettrica e la percezione della mobilità sostenibile da parte dei consumatori italiani: sono i temi, sempre più attuali, delle tesi di laurea premiate da Unrae con le borse di studio riservate ai neolaureati nell’anno accademico 2021-2022. 

Giunto alla 22a edizione, il premio Unrae quest’anno è stato assegnato a quattro studenti provenienti da quattro diverse Università con voti di laurea superiori a 105/110, come prescritto dal bando, due dei quali hanno ottenuto il giudizio massimo di 110/110 e lode. Tre dei quattro neolaureati sono donne, indice del consolidato interesse delle stesse per l’automobile, come mostra anche la crescente quota femminile fra gli acquirenti di auto, che il Centro Studi e Statistiche dell’Unrae calcola pari al 42% nei 9 mesi 2022. 

I quattro argomenti di tesi premiati

Interessanti i titoli delle tesi premiate: “Neuromarketing e Brand Association: le neuroscienze a supporto dell’automotive nell’ottica della Service-Dominant Logic” e “L’heritage marketing nell’automotive” sono le tesi sulle tecniche di marketing elaborate da due neolaureate delle Università di Salerno e della Cattolica di Milano. Da facoltà di scienze economiche delle Università di Bergamo e di Università Urbino Carlo Bo provengono le altre interessanti tesi su “Settore automotive e trend innovativi: il caso Tesla” e “La mobilità sostenibile e l’utilizzo dell’auto elettrica nel mercato italiano: la prospettiva del consumatore”. 

Dalla prima edizione lanciata nel 2000 a oggi, Unrae ha consegnato 190 borse di studio ad altrettanti studenti di atenei sparsi in tutta Italia, in prevalenza Università pubbliche ma con nutrita presenza di prestigiose Università private. 

Il tema della prossima edizione

Per la prossima edizione, riservata agli studenti laureati da ottobre 2022 a luglio 2023, il bando prevede un ulteriore premio speciale che verrà attribuito a una tesi di natura storica sull’Unrae, l’Associazione delle Case automobilistiche estere presenti sul mercato italiano fondata nel 1950. Il premio potrà diventare permanente, aggiungendosi a quelli per i migliori elaborati accademici sui temi del marketing automotive, i cui autori riceveranno una borsa di studio di € 1.200 ciascuno e l’eventuale possibilità di uno stage lavorativo nelle Aziende associate all’Unrae. È anche inclusa la possibilità di partecipare gratuitamente al Master in Marketing Automotive promosso dall’Editoriale Domus e dalla testata specializzata Quattroruote. 

Michele Crisci, Presidente dell’Unrae ha così commentato la scelta delle tesi da premiare: “Con orgoglio proseguiamo con l’iniziativa delle borse di studio alle migliori tesi di laurea sull’automotive che l’Unrae ha inaugurato più di venti anni fa, certi di contribuire in tale modo ad accrescere l’interesse dei giovani verso uno dei settori più importanti dell’economia nazionale e augurando ai laureati una brillante carriera nel settore che è sempre stato fucina di professionalità di elevato standard anche internazionale”. 

I 4 laureati vincitori

Marco Barin (110/110 e lode), Università di Urbino Carlo Bo 

Mara Ghislandi (105/110), Università di Bergamo 

Valentina Rosa Saia (110/110 e lode), Università Cattolica del Sacro Cuore 

Francesca Sammartino (108/110), Università di Salerno