Protezione Sospesa, iniziativa di Axa Italia che garantisce assistenza sanitaria a donne in condizione di "fragilità"

Una polizza di assistenza sanitaria messa a disposizione di chi non può permettersela, e in particolare a donne in situazioni di fragilità. È ispirata al celebre “caffè sospeso” napoletano l’iniziativa inclusiva del Gruppo AXA Italia – ribattezzata appunto “Protezione Sospesa” – che risponde a due logiche: proteggere chi la sottoscrive e contribuire al contempo, con un’offerta volontaria aggiuntiva, a garantire protezione sul piano sanitario a persone in situazioni di difficoltà e incapienza.

Un piccolo gesto, una grande iniziativa di inclusione

L’idea è nata nell’ambito di un contest lanciato dal gruppo assicurativo e rivolto ai suoi dipendenti all’inizio della pandemia per tradurre il Purpose di AXA Italia in realtà e ha trovato ispirazione nella convinzione che un piccolo gesto individuale può trasformarsi in una azione collettiva e generare protezione dei più fragili e inclusione. La donazione si può fare versando il piccolo contributo al momento della sottoscrizione o del rinnovo delle polizze “Protezione su misura”, “Protezione salute” e “Protezione sorriso”. I clienti AXA ci mettono una quota volontaria, a partire da 1 euro. Al resto, per garantire la polizza di assistenza sanitaria “sospesa”, ci pensa la stessa AXA e e, su base volontaria, l’agente.

Per le donne beneficiarie servizi di assistenza h24

Le beneficiarie di Protezione Sospesa saranno donne, come detto, facenti parte della categoria dei “fragili” e verranno individuate da WeWorld Onlus, partner di AXA Cuori in Azione, che da 50 anni agisce per garantire i diritti dei bambini e delle donne più vulnerabili in ben 25 Paesi in tutto il mondo. Chi beneficerà di Protezione Sospesa potrà accedere a vari servizi: ad esempio, in caso di infortunio o malattia, a consulenze  telefoniche o in videochiamata con medici generici, pediatri e specialisti – disponibili h24 – al supporto psicologico, a servizi di assistenza domiciliare e babysitting, nonché ricevere prescrizioni per visite specialistiche ed esami diagnostici.

«Un aiuto e una protezione concreta a chi è più fragile»  

La realizzazione dell’iniziativa, resa possibile dal contributo economico ed organizzativo di AXA Italia e dal patrocinio di AXA Cuori in Azione – l’Associazione internazionale di volontariato aziendale del Gruppo AXA – si inserisce perfettamente nella strategia del Gruppo che vuole offrire un contributo positivo alla società e continua a promuovere a tutti i livelli soluzioni in grado di favorire l’uguaglianza e l’inclusione anche nell’accesso alla salute. «La tutela della salute è una priorità per tutti – ha sottolineato il Ceo di AXA Italia Giacomo Gigantiello – ed è il presupposto imprescindibile perché tutti possano realizzare la vita che desiderano. Protezione Sospesa contiene un messaggio di grande valore sociale ed è un aiuto concreto per chi vive in condizioni di fragilità ed un’importante testimonianza della nostra missione di protezione, a sostegno dell’inclusione e di una società più responsabile verso le fragilità. Insieme ai nostri Agenti e ai nostri Clienti porteremo a chi ne ha più bisogno servizi di cura e assistenza che possono davvero fare la differenza nella vita di ogni giorno».