C’è un nuovo tassello nella missione di Italy China Council Foundation-ICCF a sostegno delle aziende e delle loro attività di internazionalizzazione: si trova a Guangzhou (Canton), e più precisamente nel Distretto di Nansha. Qui ICCF ha attivato un ufficio di rilevanza strategica per la sua operatività, perché finalizzato a supportare i Soci e le imprese con operatività in Cina e in Italia. Una iniziativa importante, che permette a ICCF di rafforzare ulteriormente il collegamento tra Italia e Cina – dopo le difficoltà causate dalla pandemia – e di rendersi parte attiva del Sistema Italia in loco, supportando fattivamente i progetti e le iniziative promosse dal nostro Paese, anche tramite l’Ambasciata e gli Uffici consolari.

“L’apertura di un ufficio in Cina, in una delle aree di maggior peso per le relazioni economiche bilaterali come la Greater Bay Area, rappresenta per ICCF un passo importante per il raggiungimento degli obiettivi che la nostra associazione si è prefissata, rappresentare un punto di riferimento al servizio di Soci, imprese e istituzioni di entrambi i Paesi al fine di incrementare le relazioni bilaterali – dichiara Mario Boselli, Presidente ICCF –. L’apertura di un presidio direttamente in Cina ci permette di ottimizzare e facilitare i contatti e le attività che possiamo realizzare migliorando anche il flusso di informazioni e le notizie. Con l’attivazione dell’ufficio a Guangzhou-Nansha, raccogliendo le esigenze della nostra base associativa, ICCF esce rafforzata e opera maggiormente in linea con la sua mission”.

Il nuovo ufficio, che potrà contare sulla supervisione del Delegato ICCF per la Cina, Raphael Cooper, si trova, unico ente occidentale, all’interno della struttura denominata Home of Hong Kong and Macao Associations, un’area di aggregazione istituita a livello governativo e che vede coinvolte decine di associazioni e realtà di Hong Kong, Macao e del Guangdong. Tramite il centro è possibile fruire di servizi e supporto a 360 gradi per promuovere contatti e business in Cina, in particolare nella Greater Bay Area (compresa tra la provincia del Guangdong, Hong Kong e Macao).

Guangzhou-Nansha è collocata sull’estuario del Pearl River, esattamente al centro della Guangdong-Hong Kong-Macao Greater Bay Area (GBA), e rappresenta l’unica via di accesso al mare della città di Canton. Distribuita su un’area di 803 chilometri quadrati, e con una popolazione di 1,2 milioni di abitanti, Nansha è una località chiave per lo sviluppo del progetto Greater Bay Area: ospita, tra l’altro, importanti basi per la produzione e l’esportazione di automobili e i cluster industriali di attrezzature avanzate cinesi ed internazionali. Vi si trovano anche numerosi istituti di ricerca scientifica e incubatori di livello nazionale, come l’Accademia cinese delle scienze e l’Università della scienza e della tecnologia di Hong Kong (HKUST). Nansha è infine un hub chiave per la realizzazione di piattaforme finanziarie, lo sviluppo della logistica marittima e del commercio internazionale, dell’innovazione scientifica e tecnologica, e delle industrie manifatturiere di alta fascia.