Torna a salire la tensione tra Ucraina e Russia. Il presidente Usa Joe Biden ritiene che la minaccia di un’invasione russa dell’Ucraina sia “molto elevata”. Rispondendo alle domande dei giornalisti alla Casa Bianca, il presidente americano ha detto che Mosca sta muovendo le sue truppe e potrebbe essere impegnata in una operazione “false flag”, per creare il pretesto per intervenire. “Tutte le indicazioni sono che si stanno preparando ad entrare in Ucraina, ad attaccare l’Ucraina”, ha aggiunto il presidente. “La mia sensazione è che questo avverrà nel giro di diversi giorni”, ha detto ancora Biden, sottolineando di non avere ancora letto la lettera inviata da Mosca in risposta alle proposte Usa. E affermando di non aver “in programma di parlare con Putin”. Riguardo poi all’intervento oggi al Palazzo di Vetro di Antony Blinken, Biden ha detto che il segretario di Stato presenterà un percorso per una soluzione diplomatica, ribadendo che “questo percorso esiste”.

Secondo l’ambasciatrice Usa all’Onu, Linda Thomas-Greenfield, “le prove sul terreno sono che la Russia si muove verso un’imminente invasione“. “Il nostro obiettivo è trasmettere la gravità della situazione”, ha detto, spiegando che è stato deciso, all’ultimo minuto, che oggi fosse il segretario di Stato, Antony Blinken, ad intervenire al Consiglio di Sicurezza perché “questo è un momento cruciale”. Gli Stati Uniti stanno facendo “tutto il possibile per impedire la guerra”, ha continuato la diplomatica americana.

Intanto la Russia ha espulso il numero due dell’ambasciata americana a Mosca, Bart Gorman. Ne dà notizia l’agenzia Sputnik. Una mossa alla quale gli Stati Uniti promettono di rispondere.

Oggi le autorità militari russe hanno annunciato un nuovo ritiro delle loro forze al confine. Ma gli Usa hanno definito falsa la notizia del parziale ritiro per una de-escalation della crisi. Anzi, secondo gli Stati Uniti negli ultimi giorni la Russia ha aumentato la sua presenza lungo il confine ucraino di ben 7.000 soldati “con alcune” nuove truppe arrivate mercoledì.