Da sinistra: David Tabet, Coo Investopia; H.E. Abdulla Al Saleh, Sottosegretario Ministero dell’Economia, Emirati Arabi Uniti; Giovanni Bozzetti, Presidente Efg Consulting; H.E. Abdulla bin Touq Al Marri, Ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti e Chairman Investopia; H.E. Valentino Valentini, Viceministro delle Imprese e del Made in Italy; H.E. Lorenzo Fanara, Ambasciatore Italiano negli Emirati Arabi Uniti; Dr. Jean Fares, Ceo Investopia

Torna a Milano la Davos del Medio Oriente: si terrà il prossimo 10 maggio a Palazzo Mezzanotte la seconda edizione di Investopia Europe, la piattaforma d’investimento nata negli Emirati Arabi che arriva nuovamente in Italia grazie ad Efg Consulting, società di consulenza strategica in tematiche di marketing ed internazionalizzazione con focus verso i Paesi del Medio Oriente, che la organizza insieme al Ministero dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti. «Siamo davvero orgogliosi di riportare a Milano la seconda edizione di Investopia Europe, un luogo di confronto per imprenditori, investitori e istituzioni volto a definire il futuro degli investimenti e ad individuare concrete opportunità di business» dice Giovanni Bozzetti, presidente di Efg Consulting. «La sostenibilità, non solo ambientale ma anche economica e sociale, è un tema che sarà trasversale a tutte le discussioni, in quanto rappresenta per gli investimenti un obiettivo chiave per garantire condizioni di maggiore stabilità tra le Nazioni in una realtà geopolitica complessa» prosegue Bozzetti. «Confidiamo inoltre che Investopia Europe a Milano possa rappresentare anche l’innesco di un volano di investimenti da parte degli Emirati Arabi Uniti verso l’Italia». «L’appuntamento di Investopia Europe a Milano è molto importante per noi, viste anche le ottime relazioni di amicizia tra i nostri Paesi. Il programma sarà molto ricco ed interessante e aspettiamo tutti gli investitori ed imprenditori italiani il 10 maggio». Questo l’invito di Abdulla bin Touq Al Marri, Ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti, che sarà presente all’evento. «Il fatto che si si sia scelta nuovamente l’Italia rappresenta certamente un ulteriore segno di riconoscimento da parte emiratina dell’importanza che l’Italia ha come partner commerciale privilegiato in Europa» rimarca Bozzetti. «Milano e l’Italia vengono considerate porta d’ingresso del Vecchio Continente, così come noi consideriamo gli Eau porta d’ingresso dei Paesi del Golfo e del Medio Oriente».

L’edizione 2023 di Investopia si è conclusa con numeri record: più di 400 partecipanti, 36 speaker, 3 ministri italiani e 3 di Paesi stranieri, 7 partner. Sono stati inoltre siglati importanti accordi commerciali, come quello tra la Retail Logistics Llc (Emirati Arabi) e la Samag Holding Logistics (Italia). Quella di quest’anno si presenta con ambizioni ancora più alte. «Saranno presenti imprenditori, investitori e istituzioni di cinque Paesi, inclusi Portogallo, Cipro e Malta» annuncia il presidente di Efg Consulting. «Inoltre ci spostiamo dall’Hotel Principe di Savoia in una sede più grande, la Borsa di Milano, uno dei partner dell’iniziativa insieme a Banca Intesa e Altagamma».

Quattro i panel su cui ruoteranno le riflessioni dell’edizione 2024: Turismo e ospitalità; Sostenibilità; Investimenti nelle Pmi; Creative economy, un ambito molto vasto che comprende moda, design, automotive, IT, meccanica di precisione. Il tema dell’internazionalizzazione delle imprese investirà i quattro panel in modo trasversale.

Al mattino è prevista la sessione plenaria con una serie di importanti relatori: dal ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso a quella del Turismo Daniela Santanché, dal Ministro dell’Economia degli Emirati Arabi Uniti Abdulla bin Touq Al Marri a imprenditori e investitori del livello di Alfonso Dolce, Matteo Lunelli e Sergio Dompè. «Altra grande novità è che nel pomeriggio l’evento sarà destinato in modo molto pragmatico a individuare opportunità di business e investimento tra imprenditori e investitori di questi 5 Paesi» spiega Bozzetti, «che interloquiranno tra di loro in 4 round table dedicati ai 4 argomenti. Vogliamo Investopia il più possibile concreta: l’anno scorso è stato siglato un accordo importante nel settore della logistica, quest’anno saranno firmati due ulteriori importanti accordi».

«Investopia è un momento imperdibile per ogni imprenditore e investitore italiano ed europeo che si voglia affacciare a questo mondo così interessante e in sviluppo degli Emirati e della Penisola Arabica» mette in evidenza Bozzetti, «e al contempo è l’opportunità per investitori e businessmen di quel mondo di affacciarsi a Europa e soprattutto a Italia, un paese che amano molto: i nostri prodotti sono apprezzatissimi, gli emiratini amano il Made in italy, hanno una propensione marginale al prodotto italiano superiore». Giovanni Bozzetti è autore del libro “Emirati: nulla è impossibile”, edito da Mondadori e tradotto anche in inglese per volere emiratino, nel quale scandaglia la cultura degli Eau e ne sottolinea le affinità con la nostra. «Teniamo in considerazione un aspetto molto importante, i nostri due paesi hanno culture accomunate da due pilastri fondamentali: la famiglia sotto il profilo sociale; e le Pmi a gestione familiare da un punto di vista economico» conclude il presidente di Efg Consulting. «Questo fattore facilita moltissimo i rapporti imprenditoriali tra i nostri due paesi, il colloquio diretto tra l’imprenditore italiano e quello emiratino. L’aspetto personale diventa prevalente, scaturisce un rapporto umano, con la vecchia stretta mano che in Italia si faceva una volta e qualche volta si fa ancora. Lavoro da anni tra questi due Paesi, entrambi cerchiamo prima di tutto il rapporto umano, poi si può passare a quello di natura economica; ma se non si genera nulla da quel punto di vista ti è comunque rimasto un amico».