The Italian Sea Group
Giovanni Costantino, fondatore e Ceo di The Italian Sea Group

The Italian Sea Group S.p.A. (Euronext Milan: TISG), (“TISG” o la “Società”), operatore globale nel settore della nautica di lusso con i brand Admiral, Tecnomar, Perini Navi, Picchiotti, NCA Refit e Celi 1920, ha annunciato oggi la chiusura della procedura di ABB (Accelerated Bookbuilding) da parte di GC Holding S.p.A., che ha permesso alla Società di incrementare il flottante al fine di raggiungere i requisiti necessari all’ingresso nel segmento STAR del mercato Euronext Milan aumentando la liquidità del proprio titolo. 

L’operazione è in linea con la strategia di crescita di The Italian Sea Group, già annunciata in occasione della IPO nel giugno 2021, e permetterà alla Società di ampliare ulteriormente la propria visibilità presso investitori di alto profilo in Italia e istituzionali all’estero. 

Italian Sea Group entra nel segmento Star

A seguito dell’Accelerated Bookbuilding, TISG ha raggiunto i requisiti necessari all’ingresso al segmento STAR, aumentando la liquidità del proprio titolo e di conseguenza la sua investibilità, aprendo l’azionariato ad un’ampia gamma di investitori. 

L’indice STAR è molto apprezzato dagli investitori internazionali e permetterà alla Società di entrare in un segmento di mercato caratterizzato da aziende di qualità, in linea con le caratteristiche di Governance e di trasparenza di cui TISG è già dotata. 

Giovanni CostantinoFondatore e Amministratore Delegato di The Italian Sea Group, ha commentato: «Dall’’IPO abbiamo dimostrato continuità e capacità di saper raggiungere gli obiettivi di redditività e di business. Oggi con l’ABB realizzato da GC Holding, ci siamo dotati degli strumenti che ci consentiranno di entrare nel segmento STAR nei prossimi mesi. La Società è ben posizionata per crescere e confrontarsi con il mercato finanziario internazionale dove i nostri brand sono riconosciuti per qualità e unicità. Le consegne programmate, l’ampia visibilità del gross backlog – pari a 3,5 volte i ricavi del 2023 – e l’Outlook Strategico per il 2024 e il 2025 confermano le prospettive di solida crescita e riflettono la nostra fiducia nel percorso delineato e nelle opportunità che lo scenario internazionale ci riserva».