Thales Alenia Space

Translator

 

All’interno degli stabilimenti di Thales Alenia Space a Torino è stata completata la prima struttura della nuova generazione dei moduli cargo pressurizzati Cygnus. I lavori si sono conclusi in linea con la tabella di marcia di Nasa e Northrop Grumman.

Moduli spaziali Cygnus, completata la struttura

Questa nuova configurazione avrà la capacità di trasportare carichi utili fino a 5.000 kg e un volume di 36 m³. La struttura verrà sottoposta in autunno ai test di pressione, la prima importante attività di test, progettata per verificare l’integrità strutturale del modulo. In seguito potranno iniziare l’assemblaggio, l’integrazione e i test (AIT) per essere pronti alla consegna nel 2025. Thales Alenia Space ad oggi ha il compito di costruire e consegnare a Northrop Grumman 25 PCM Cygnus, un numero davvero senza precedenti per l’esplorazione spaziale, con e senza equipaggio.

Cugno: “Cresce l’ambizione delle missioni spaziali”

«Siamo molto orgogliosi di quanto abbiamo realizzato negli oltre 15 anni per il programma Cygnus, frutto della nostra partnership duratura con Northrop Grumman», ha dichiarato Walter Cugno, vice presidente per l’esplorazione e la scienza di Thales Alenia Space. «Cygnus, grazie alle evoluzioni nel suo design, incarna appieno le crescenti ambizioni delle missioni spaziali abitative a lungo termine. Queste innovazioni sono guidate da tecnologie all’avanguardia, che stanno oggi aprendo la strada ai rifornimenti commerciali delle infrastrutture orbitali attuali e future sia in orbita bassa terrestre che cis-lunare.»

Al lavoro su due Pcm Cygnus

Oggi, all’interno delle camere pulite di Thales Alenia Space, gli ingegneri stanno lavorando su due Pcm Cygnus in fasi distinte di sviluppo. Il primo, destinato alla missione NG-21, sta completando gli ultimi test e le verifiche di sistema, con la consegna a Northrop Grumman prevista entro maggio 2024. Mentre il secondo dedicato alla missione NG-22 sta procedendo con le attività d’integrazione. I primi moduli cargo pressurizzati (Pcm) Cygnus furono concepiti negli anni 2000, inizialmente progettati e costruiti per trasportare alla Stazione Spaziale Internazionale  rifornimenti con una capacità di carico di 2.750 kg e un volume di 18 m³.

Thales Alenia Space, navicella con due sezioni

La navicella Cygnus è costituita da due sezioni principali: un modulo di servizio, realizzato da Northrop Grumman e un modulo pressurizzato progettato e sviluppato da Thales Alenia Space. Cygnus effettua due viaggi all’anno verso la Stazione Spaziale Internazionale, trasportando esperimenti scientifici, cibo, acqua, ricambi per l’equipaggio. La configurazione iniziale standard è stata utilizzata fino alla missione OA-4. Infatti, a partire dalla quinta missione in poi, il design e la capacità di carico hanno subito significative evoluzioni, introducendo una nuova  versione in grado di contenere fino a 3.750 kg, con un volume di 27 m³. Questa configurazione rappresenta attualmente la massima capacità di rifornimento della ISS, impiegata fino alle missioni più recenti, compresa la missione NG-20 lanciata a fine gennaio.