Lufthansa, il principale azionista contrario al 20% chiesto dal governo

La Commissione Europea ha avviato un’indagine dettagliata per esaminare se la ricapitalizzazione di 6 miliardi di euro, fornita dal Governo tedesco alla compagnia aerea di bandiera Lufthansa durante la crisi del Covid-19, sia conforme o meno alle norme Ue sugli aiuti di Stato.

L’iter interrotto

La misura era stata, in prima battuta, approvata il 25 giugno 2020 da Bruxelles, nell’ambito delle regole temporanee per gli aiuti di Stato destinate a fronteggiare le difficoltà causate dalla pandemia. La decisione è stata successivamente annullata dal Tribunale Ue il 10 maggio 2023. Un ricorso presentato dal gigante dell’aviazione tedesca, che nel frattempo ha ricevuto dall’Ue il nulla-osta sull’operazione di acquisizione di Ita Airways, rimane tuttora pendente.

L’obiettivo principale dell’aiuto era quello di stabilizzare la situazione finanziaria e migliorare la liquidità di Lufthansa, pesantemente colpita dalle restrizioni e dal calo del traffico aereo causati dall’emergenza sanitaria.