tariffe telefoniche

Swisscom Vodafone Italia, è acquisizione: stipulati accordi vincolanti per il 100% a 8 miliardi di euro su base cash and debt free. L’obiettivo è quello di integrarla con Fastweb, affiliata di Swisscom in Italia. La comunicazione era attesa già da qualche giorno e, come riportato dal Sole 24 Ore, è arrivata prima dell’apertura della giornata di Borsa. Il corrispettivo della transazione è interamente in contanti e completamente finanziato a debito. Il closing è previsto per il primo trimestre 2025 e, come si legge in una nota di Swisscom, «la nuova compagnia e il Gruppo Vodafone stipuleranno alcuni accordi di servizio transitori e a lungo termine, tra cui un contratto di licenza che consente l’uso del marchio Vodafone in Italia per un massimo di 5 anni dopo il closing. Vodafone fornirà alcuni servizi per un corrispettivo annuo totale iniziale di circa 350 milioni di euro, destinato a diminuire nel tempo».

Swisscom Vodafone Italia, è acquisizione: nasce un gruppo da 33 milioni di clienti sul mobile

Come evidenziato nei giorni scorsi Mediobanca Research, con l’acquisizione nasce un gruppo da 7,3 miliardi di euro di ricavi (fra i 2,6 di Fastweb e i 4,7 attesi per Vodafone Italia), con 33 milioni di clienti sul mobile: il 32% del mercato. Nel mercato del fisso avrà il 34,7% di market share nella fibra Fttc e sarà anche primo player su fibra Ftth con una market share combinata del 36 per cento. «A condizione che si chiuda all’inizio del 2025 Swisscom intende aumentare il dividendo annuale a 26 franchi/azione pagabile nel 2026 (per l’anno d’esercizio 2025), con l’ambizione di un’ulteriore crescita del dividendo in seguito, sostenuta dalla realizzazione delle sinergie e soggetta all’evoluzione del FCF» si legge ancora sul comunicato della compagnia svizzera.

Il commento dei Ceo

Christoph Aeschlimann, ceo di Swisscom, commenta: «Swisscom opera con successo in Italia fin dall’acquisizione di Fastweb nel 2007. In questo periodo abbiamo generato un buon track record di investimenti e una crescita redditizia in Italia. La logica industriale di questa fusione è molto solida. Fastweb e Vodafone Italia rappresentano una combinazione ideale per generare un elevato valore aggiunto per tutti gli stakeholder». «Questo è il terzo e ultimo step di rimodellamento delle nostre operazioni europee. La vendita di Vodafone Italia a Swisscom crea un valore significativo per Vodafone», afferma dal canto suo Margherita Della Valle, ceo di Vodafone Group puntualizzando che «le nostre transazioni in Italia e Spagna forniranno 12 miliardi di euro di proventi anticipati in contanti e intendiamo restituire 4 miliardi di euro azionisti tramite riacquisti, come parte della nostra più ampia revisione dell’allocazione del capitale».