CARLOS TAVARES, ad STELLANTIS JOHN ELKANN

A ventiquattr’ore dalla presa di posizione dell’amministratore delegato di Stellantis, Carlos Tavares, che aveva – per l’ennesima volta – ribadito quanto sono alti i costi di produzione negli impianti in Italia (a volte il doppio, rispetto alle fabbriche di altri paesi europei), Xavier Chéreau, responsabile globale delle risorse umane del gruppo nato dalla fusione di Fca e Psa, è sembrato voler correggere il tiro chiarendo che «L’Italia è un pilastro fondamentale per la strategia del gruppo Stellantis». In un’intervista rilasciata alla Stampa, Chéreau ha spiegato che al primo posto della sua agenda ci sono «competitività e diversificazione del personale», che significa anche «più donne nelle posizione chiave».