Stefano Pioli stipendio

Stefano Pioli è l’attuale allenatore del Milan, l’uomo che, contrariamente a tutti i possibili pronostici di inizio stagione, sta portando i rossoneri alla vittoria dello scudetto, in un testa a testa emozionante con i cugini dell’Inter. Classe 1965, l’allenatore parmigiano siede sulla panchina dei diavoli dal 2019, dopo essere stato il mister della Fiorentina dal 2017 al 2019 e dell’Inter nella sfortunata annata 2016-2017. Pioli ha saputo far crescere in questa stagione i suoi giocatori, tutti molto giovani, portandoli a migliorarsi costantemente, tanto da arrivare a contendersi il titolo con la più ben attrezzata Inter. Proviamo dunque a vedere a quanto ammonta lo stipendio di Stefano Pioli al Milan.

Stefano Pioli, lo stipendio al Milan

Dal suo arrivo nel 2019, Stefano Pioli ha rischiato in più occasioni di essere esonerato dal Milan, ma è sempre riuscito a far cambiare idea alla società e ai tifosi. Il suo ultimo rinnovo contrattuale con i rossoneri risale al novembre 2021 quando il tecnico ha apposto la propria firma in calce ad un contratto che lo lega al Milan fino al 2023 con un’opzione per un altro anno e relativo aumento di ingaggio del 30%.

Stando a quanto riportato da Sky Sport, il nuovo contratto di Stefano Pioli prevede un ingaggio da 3 milioni di euro netti a stagione, 5,5 milioni lordi. Si tratta di un avanzamento importante per gli introiti del tecnico che, per le due precedenti stagioni, vantava uno stipendio netto più basso: 2 milioni di euro.

Il nuovo contratto da 3 milioni di euro netti a stagione, ha permesso al tecnico emiliano di raggiungere altri importanti colleghi nella classifica dei più pagati della Serie A. I guadagni di Pioli sono stati infatti equiparati a quelli di Luciano Spalletti, alla guida del Napoli, e di Maurizio Sarri della Lazio. Davanti a loro troviamo l’allenatore dell’Inter, Simone Inzaghi, a 4 milioni netti a stagioni e i due top player della panchina: Massimiliano Allegri e Josè Mourinho che alla Juventus e alla Roma percepiscono 7 milioni di euro netti a stagione.