State Street Ga entra nel Climate Bonds Partners Program

State Street Global Advisors aderisce al Climate Bonds Partners Program. “La partnership”, spiega la società di gestione patrimoniale, punterà a “sostenere lo sviluppo globale di un mercato dei capitali che offre la strada più trasparente ed efficace per mobilitare capitali destinati alla transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio”. 

L’orientamento generale verso l’integrazione dei criteri di finanza sostenibile nei processi di investimento è sempre più diffuso. Il progetto dell’organizzazione internazionale Climate Bonds Initiative per la promozione del mercato obbligazionario globale, mira proprio a a creare uno standard affidabile su ui costruire portafogli green misurabili.

“In qualità di uno dei maggiori gestori patrimoniali al mondo, con una vasta esperienza in investimenti Esg e gestione delle risorse”, commenta Rick Lacaille (in foto), cio di State Street Ga, “siamo lieti di unirci al Cbi per sviluppare ulteriormente i suoi sforzi di costruzione del mercato nel settore della finanza verde e del reddito fisso sostenibile. La nostra partecipazione aggiungerà ampiezza e profondità agli obiettivi della CBI nello sviluppo di un’infrastruttura dei mercati dei capitali verde e attenta al clima, accessibile agli investitori istituzionali e di fondi al dettaglio in tutto il mondo”. 

“State Street Global Advisors possiede un enorme livello di conoscenza e comprensione del mercato che sarà prezioso per i nostri sforzi di cooperazione per rafforzare le direzioni di investimento ecologiche e basate sul clima nella finanza internazionale”, aggiunge Sean Kidney cio del Climate Bonds Initiative. “Sono lieto di dare il benvenuto a State Street Global Advisors come partner di Climate Bonds e all’opportunità di lavorare in cooperazione sulle urgenti sfide in termini di clima, sostenibilità e resilienza per i mercati dei capitali e gli investitori istituzionali”.