Da quando è entrato in funzione nell’aprile 2011 lo Sportello Unico Digitale, che opera attraverso la piattaforma del sistema camerale impresainungiorno.it, non ha mai avuto  così tante pratiche gestite.

Quello di marzo 2022 è stato un vero e proprio record per il servizio messo a disposizione delle attività produttive dalla Camera di Commercio. Nel solo mese di marzo ne sono transitate oltre 99mila, riguardanti l’avvio e l’esercizio dell’attività di impresa. Un vero e proprio primato che supera del 14% il precedente record del dicembre 2021 e del 27% il risultato di marzo 2021. Arrivano così a più di 251mila le procedure amministrative del primo trimestre di quest’anno, in aumento del 23% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso.

LEGGI ANCHE:Veronesi (Camera Commercio Bologna) “Serve liquidità per le aziende”

Un servizio in crescita

Già i risultati del 2021 avevano peraltro dimostrato il crescente utilizzo da parte delle imprese del Suap digitale. Lo scorso anno le pratiche online sono state infatti oltre 900mila, con un incremento del 44% rispetto al 2019 e del 37% rispetto al 2020, anno condizionato fortemente dalla pandemia.
La performance di marzo fa salire ulteriormente il bilancio complessivo della operatività dello Sportello unico digitale. Il totale delle procedure amministrative completate interamente via Internet dal Suap gestito dalla metà dei Comuni italiani (3.977), in collaborazione con le Camere di commercio, sfiora i 4 milioni e 200mila.