Sportclubby, la principale piattaforma per il booking di sport e benessere, per prenotare campi e attività online, outdoor e in palestra, chiude un nuovo aumento di capitale da 1,5 milioni di euro. L’operazione è stata sottoscritta e coordinata da Wylab, il primo SportsTech Business Incubator in Italia, insieme ad un pool di investitori.

Dalla sua fondazione nel 2018, grazie ai risultati sul campo, Sportclubby è riuscita a raccogliere 4,5 milioni euro in diversi round, affermandosi come una delle realtà sport-tech più finanziate nel nostro Paese. I nuovi fondi permetteranno di accelerare lo sviluppo in Italia, evolvere il modello di business in chiave B2C come app di riferimento per gli sportivi, ed espandersi in Europa. L’obiettivo per fine 2022 sarà affiliare le prime cinquanta strutture in nuovi Paesi.

Negli ultimi anni, con il nuovo scenario emerso durante la pandemia, l’azienda ha saputo evolversi per accompagnare centinaia di centri sportivi nella trasformazione digitale del settore, grazie alla prima piattaforma per gestire prenotazioni, orari, abbonamenti, Green Pass, pagamenti mobile, micro-assicurazioni sportive, promozioni e altri servizi digitali per lo sport. Oggi l’app è usata da quasi un milione di persone in 800 strutture sparse su 90 province italiane su 107. Con una base utenti che cresce ogni mese di oltre 20 mila nuovi iscritti su centinaia di discipline diverse, Sportclubby ha superato 14 milioni di prenotazioni.

Per sostenere i propri piani di sviluppo, la società – che oggi conta 25 dipendenti – rafforzerà il proprio team introducendo nuove figure manageriali in area sales e marketing e continuerà ad investire nello sviluppo di nuove funzionalità digitali per migliorare l’esperienza degli sportivi.

Tra queste, l’introduzione di un metaverso dedicato allo sport e di un’offerta sempre più evoluta e accessibile per la domotica dei centri in ottica di digitalizzazione. Offerta che oggi include già sistemi intelligenti di controllo accessi e SportCam ad uso delle strutture sportive, per registrare, analizzare e trasmettere in streaming allenamenti e incontri.

“Il nuovo round ci permetterà di dare slancio alla trasformazione digitale nel settore su larga scala. Negli ultimi due anni, infatti, le aspettative delle persone sono cambiate verso qualsiasi genere di “prodotto” e lo sport non fa eccezione: vogliamo acquistare in pochi tocchi un abbonamento, ricevere comunicazioni sul nostro smartphone e interagire con chi condivide le nostre passioni, proprio come avviene quando facciamo acquisti online o prenotiamo un hotel ”, spiega Biagio Bartoli, CEO e cofondatore di Sportclubby “Ho sempre pensato che lo sport renda la vita delle persone migliore e la tecnologia è il mezzo più efficace per avvicinarle allo sport.”