Sipcam Oxon, lo stabilimento di Salerano sul Lambro (Lodi)

Obiettivo internazionalizzazione. Sipcam Oxon S.p.A., il primo Gruppo italiano e tra i primi 20 a livello globale nel settore dell’agrofarmaco, sede centrale a Pero (Milano), fatturato consolidato per oltre 730 milioni di euro nel 2022, attraverso la propria affiliata americana Sipcam Agro USA Inc., ha acquisito gli asset industriali e logistici della società americana Odom Industries Inc. (Mississippi).
Questa acquisizione rafforza la presenza di Sipcam Oxon negli Stati Uniti, dove la società è già presente con la filiale distributiva, Sipcam Agro USA, che ha un giro d’affari di oltre 100 milioni di dollari. La piena integrazione lungo la catena del valore con propri asset formulativi e logistici contribuirà a rafforzare la posizione della società sul mercato.
L’operazione riguarda l’acquisto degli asset industriali della società Odom Industries Inc. costituiti dal centro logistico di Shubuta (Mississippi) e dal sito produttivo di Waynesboro (Mississippi), dedito alla formulazione di agrofarmaci con un organico complessivo di circa 140 persone. Il sito produttivo di Waynesboro è dotato di diverse tecnologie formulative, prevalentemente per la produzione di erbicidi.
Il Gruppo lombardo – le cui origini risalgono al 1946 quando viene fondata a Milano Sipcam – Società Italiana Prodotti Chimici per l’Agricoltura Milano – attivo nella ricerca, sviluppo, registrazione produzione e commercializzazione di agrofarmaci “off-patent”, fertilizzanti speciali, biostimolanti, biorazionali, intermedi chimici e sementi, ribadisce così la propria vocazione internazionale: Sipcam Oxon infatti produce, a livello di sintesi e formulazione, in nove stabilimenti – tre in Italia (Salerano sul Lambro, Mezzana Bigli e Pavia), uno in Spagna, uno in Brasile, uno in Usa, tre in Cina e uno in Australia) – e distribuisce direttamente in 19 Paesi con proprie filiali ed in oltre 50 attraverso distributori terzi.

Paolo Brogi
Paolo Brogi, Ceo Sipcam Oxon

“Questa acquisizione – dichiara Paolo Brogi, ceo del Gruppo Sipcam Oxon – rappresenta un passo importante per la strategia di crescita del Gruppo negli Usa. Grazie alle forti competenze tecnico produttive del Gruppo, la Società intende diventare anche un “contract manufacturer” di primaria importanza nel settore degli agrofarmaci per mettere a disposizione dei clienti americani il know-how innovativo e la capacità produttiva dei propri impianti.”

Nadia Gagliardini presidente Sipcam Oxon

“Si tratta – approfondisce Nadia Gagliardini, presidente del Gruppo Sipcam Oxon – di un’importante tappa nel nostro percorso di crescita negli Stati Uniti, che ci permetterà di consolidare la nostra presenza nel mercato statunitense degli agrofarmaci, biostimolanti e biorazionali, ampliare la nostra gamma di prodotti e rafforzare la nostra posizione”.