Sicurezza sanitaria, Assolombarda e Jp Morgan a sostegno delle Pmi

Assolombarda e Jp Morgan hanno firmato un accordo a sostegno delle aziende di piccole dimensioni nel rispetto dei nuovi obblighi di carattere sanitario, nonostante la difficilissima situazione ecoonomica prodotta dalla pandemia di Covid-19. Sanificazione degli ambienti, formazione del personale al rispetto delle regole di igiene, dotazione di strumenti di protezione personale, lavoro in remoto. Il mondo delle Pmi dovrà fare i conti con un combiamento radicale delle abitudini di consumo di prodotti e servizi. Cambiamento che richiederà denaro e competenze.

L’intesa tra l’associazione degli industriali della Lombardia (territorio flagellato dal virus) e la banca d’affari statunitense, punta proprio a sostenere le imprese nell’applicazione delle misure previste dai recenti decreti del governo e dai protocolli di sicurezza. A cui si aggiunge quella delle norme e procedure a tutela dei lavoratori previste dal decreto “Cura Italia”.

Sarà necessaria la riorganizzazione degli spazi aziendali per consentire, quando l’economia potrà riprendere a pieno regime, di lavorare in sicurezza durante l’attività in sede. Assolombarda e Jp Morgan assisteranno ogli imprenditori anche nella definizione di piani di smart working, di revisione in chiave digitale dei processi aziendali, di sicurezza delle infrastrutture per la gestione in remoto delle attività produttive.

“Le piccole e medie imprese del comparto manifatturiero, spesso inserite in catene globali di produzione del valore, rischiano di non riuscire a rispondere alle richieste di fornitura dei propri prodotti con perdite anche irreversibili di quote di mercato”, commenta Alessandro Scarabelli (il primo in foto), direttore generale di Assolombarda. “Grazie alla collaborazione con J.P. Morgan intensificheremo il nostro supporto alle piccole imprese, affiancandole, per esempio, nella riorganizzazione delle strutture produttive e organizzative e nel rispetto delle regole di carattere sanitario. A cominciare dalla scelta e dall’attivazione delle migliori tecnologie utili proprio alla gestione dei flussi dati aziendali e dello smart working”.

“Le piccole imprese sono la spina dorsale delle nostre comunità, hanno un ruolo fondamentale nel garantire occupazione ma, in questo momento, sono anche molto vulnerabili”. Gli fa eco Francesco Cardinali (il primo in foto), senior country officer di Jp Morgan in Italia. “Ci impegnamo a sostenerle in questa fase economica così complessa con questa partnership”.

Parallelamente, Assolombarda ha costituito una task force per il supporto alle aziende, (anche non associate), che ha fornito fino ad oggi 30mila consulenze specifiche, in particolare in ambito sindacale, lavoro e previdenza, aalute e sicurezza, fisco, credito e finanza, internazionalizzazione.

L’associazione ha attivato anche un centro di controllo sul Covid-19 che registra oltre 12mila visualizzazioni: una piattaforma per fornire supporto alle aziende che richiedono o rendono disponibili servizi, dispositivi medici e Dpi; che vogliono certificare questi ultimi o che stanno valutando la riconversione della propria produzione. Il control center fornisce anche informazioni e assistenza in materia doganale per import-export, consulenza per avviare progetti di ricerca contro il Coronavirus e progetti a favore del sistema sanitario.