Schroders annuncia l’accordo per l’acquisizione di Greencoat Capital
Peter Harrison, ad di Schroders Plc

Schroders Plc ha portato a casa (ante voci straordinarie) risultati netti in aumento del 3% a 2.123,9 milioni di sterline, rispetto ai 2.068,9 milioni di sterline del 2017. Al 31 dicembre 2018 gli afflussi netti notificati dal gruppo finanziario quotato sulla borsa di Londra, ammontano a oltre 85 miliardi di sterline.

Si registra invece un calo del 5% degli utili (ante imposte e voci straordinarie) con risultati pari a 761,2 milioni di sterline, rispetto agli 800,3 milioni del 2017. In calo anche il patrimonio gestito e amministrato, attestatosi nel periodo di riferimento a 421,4 miliardi di sterline, rispetto ai 447 miliardi del 2017. Per quanto riguarda le performance, al 31 dicembre 2018 il 74% degli asset in gestione ha sovraperformato su un orizzonte temporale di tre anni, percentuale che sale al 76% sui cinque anni. Infine, il dividendo è passato da 113 centesimi di sterlina per azione nel 2017 a 114 centesimi per azione.

Peter Harrison, group chief executive di Schroders, ha commentato: “Siamo soddisfatti della solidità e della resilienza dimostrata dal nostro diversificato modello di business nel corso del 2018. A fine anno abbiamo registrato oltre 85 miliardi di sterline di afflussi netti notificati, notizia che abbiamo accolto con favore, nonostante i deflussi netti ammontino a 9,5 miliardi di sterline” e continua. “La domanda da parte dei clienti del wealth management è stata solida e abbiamo annunciato l’avvio di una partnership con il gruppo Lloyds Banking, al fine di espandere la nostra proposition nel mercato britannico del risparmio, tramite il brand Schroders personal wealth”.