Il Consiglio di Amministrazione di Sanlorenzo ha esaminato e approvato le informazioni finanziarie periodiche al 31 marzo 2022. Confermata la guidance 2022, con crescita a doppia cifra di tutti gli indicatori finanziari.

I dati in dettaglio

I ricavi netti dalla vendita di nuovi yacht (“Ricavi Netti Nuovo”) sono stati 164,4 milioni di Euro, +39,3% rispetto a 118,0 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021, guidati dall’accelerazione delle Americhe. EBITDA rettificato a 25,9 milioni di Euro, +49,6% rispetto a 17,3 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021, con un margine sui Ricavi Netti Nuovo in crescita di 110 basis point a 15,8%. EBIT a 19,8 milioni di Euro, +64,7% rispetto a 12,0 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021, con un margine sui Ricavi Netti Nuovo in crescita di 190 basis point a 12,1%. Risultato netto di Gruppo pari a 14,0 milioni di Euro, +69,3% rispetto a 8,3 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021, con un margine sui Ricavi Netti Nuovo in crescita di 150 basis point a 8,5%

Gli investimenti netti sono stati di 6,3 milioni di Euro, +12,4% rispetto a 5,6 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021, di cui il 50,0% dedicato allo sviluppo prodotto e alla ricerca per continuare a supportare l’innovazione nel campo dell’impatto ambientale. Posizione finanziaria netta di cassa pari a 54,5 milioni di Euro al 31 marzo 2022, in ulteriore miglioramento rispetto a 39,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2021. Accelerazione dell’order intake nel primo trimestre del 2022, pari a 262,4 milioni di Euro, che porta il backlog al 31 marzo 2022 a raggiungere 1.178,0 milioni di Euro, più che raddoppiato rispetto al primo trimestre del 2021. 

Confermata la guidance 2022, che prevede nuovamente una crescita a doppia cifra di tutti gli indicatori finanziari, con Ricavi Netti Nuovo coperti per l’87% dall’attuale portafoglio ordini

 

Massimo Perotti, Presidente e Chief Executive Officer della Società, ha commentato: «Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi oggi a Venezia in occasione della Biennale Arte che Sanlorenzo sostiene quale main sponsor del Padiglione Italia, ha approvato risultati del primo trimestre del 2022 che, per quanto si confermino ancora una volta eclatanti, non ci sorprendono, perché figli di un modello di business solido in tutte le sue componenti. Questa solidità si riflette in performance superiori non solo nella nautica, ma anche nel settore del lusso. Uno degli elementi più rassicuranti per le nostre previsioni è certamente il portafoglio ordini a 1,2 miliardi di Euro, che, oltre a fornirci un’elevata visibilità sui prossimi esercizi, ci rende molto fiduciosi in quanto quasi interamente realizzato con contratti firmati da clienti finali. L‘ampia diversificazione delle vendite su scala globale, con una marginale esposizione a Russia e Cina, rappresenta un ulteriore motivo di confidenza se consideriamo il contesto attuale di incertezza tanto politica quanto economica. I nostri yacht, interamente costruiti in Italia ed espressione del vero “Made in Italy”, sono il risultato dell’eccellenza manifatturiera e delle migliori competenze artigianali dei nostri territori; sono relazioni preziose che da sempre curiamo e che strategicamente stiamo consolidando ancor di più in questo scenario, continuando ad assicurare l’approvvigionamento di materiali e lavorazioni chiave. Faremo in modo di continuare questo nostro virtuoso percorso anche con il contributo del neoeletto Consiglio di Amministrazione, al quale vanno i miei ringraziamenti.»

 RICAVI NETTI NUOVO CONSOLIDATI

I Ricavi Netti Nuovo del primo trimestre del 2022 ammontano a 164,4 milioni di Euro, in crescita del 39,3% rispetto a 118,0 milioni di Euro nello stesso periodo dell’esercizio precedente.

In una dinamica di crescita del mercato, questi importanti risultati beneficiano di un mix favorevole legato all’aumento dei volumi e all’incremento dei prezzi medi di vendita, in particolare di superyacht, con un’aumentata incidenza di yacht di maggiori dimensioni in tutte le divisioni.

Eccellenti le performance della Divisione Yacht, con Ricavi Netti Nuovo in crescita del 48,3% rispetto al primo trimestre del 2021 a 117,2 milioni di Euro.

La Divisione Superyacht registra Ricavi Netti Nuovo è pari a 32,8 milioni di Euro, in crescita del 10,3% del totale, trainata dalla linea Steel, la gamma di maggiore lunghezza.

Continua la forte crescita di Bluegame con Ricavi Netti Nuovo pari a 14,3 milioni di Euro, in crescita del 56,5% rispetto al primo trimestre del 2021, in particolare grazie al grande successo della Linea BGX.

La suddivisione per area geografica conferma la straordinaria crescita delle Americhe, pari al 121,3% rispetto al primo trimestre del 2021, in particolare degli Stati Uniti, mercato strategico per il Gruppo.

 

RISULTATI OPERATIVI E NETTI CONSOLIDATI

L’EBITDA rettificato è pari a 25,9 milioni di Euro, in crescita del 49,6% rispetto a 17,3 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021. Il margine sui Ricavi Netti Nuovo è pari al 15,8%, in aumento di 110 basis point rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente.

L’EBITDA, comprensivo delle componenti non ricorrenti legate ai costi non monetari del Piano di Stock Option 2020 e alle spese sostenute per il COVID-19, ammonta a 25,7milioni di Euro, in crescita del 50,7% rispetto a 17,1 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021.

Pur in presenza di uno scenario inflattivo, l’impatto dell’aumento delle materie prime risulta limitato e più che compensato dall’aumento dei listini di vendita, anche in ragione della prevalenza della manodopera nella struttura dei costi di produzione. Sempre più strette sono le partnership con i fornitori, per assicurare l’approvvigionamento di materiali e lavorazioni chiave ad un prezzo prestabilito attraverso la sottoscrizione di contratti pluriennali.

L’EBIT è pari a 19,8 milioni di Euro, in crescita del 64,7% rispetto a 12,0 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021. Il margine sui Ricavi Netti Nuovo è pari al 12,1%, in aumento di 190 basis point rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente, a fronte di un incremento del 17,2% degli ammortamenti che si attestano a 5,9 milioni di Euro, a seguito della messa a regime dei rilevanti investimenti finalizzati allo sviluppo dei nuovi prodotti e all’incremento della capacità produttiva.

Il risultato ante imposte è pari a 19,6 milioni di Euro, in crescita del 66,0% rispetto a 11,8 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021.

Il risultato netto di Gruppo raggiunge 14,0 milioni di Euro, in crescita del 69,3%rispetto a 8,3 milioni di Euro nel primo trimestre del 2021. Il margine sui Ricavi Netti Nuovo è pari all’8,5%, in aumento di 150 basis point rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente.

RISULTATI PATRIMONIALI E FINANZIARI CONSOLIDATI

Il capitale circolante netto al 31 marzo 2022 risulta negativo per 12,5 milioni di Euro, rispetto a un dato negativo per 2,7 milioni di Euro al 31 dicembre 2021 e positivo per 55,5 milioni di Euro al 31 marzo 2021.

Le rimanenze sono pari a 73,6 milioni di Euro, in aumento di 5,4 milioni di Euro rispetto al 31 dicembre 2021 e in diminuzione di 10,0 milioni di Euro rispetto al 31 marzo 2021.

Le rimanenze di prodotti finiti sono pari a 27,8 milioni di Euro, sostanzialmente stabili rispetto alla chiusura del 2021, e comprendono 12,9 milioni di Euro riferiti a yacht usati già venduti alla chiusura del trimestre per consegna nei mesi successivi.

Gli investimenti effettuati nel primo trimestre del 2022 ammontano a 6,3 milioni di Euro, in crescita del 12,4% rispetto a 5,6 milioni di Euro nello stesso periodo dell’esercizio precedente, di cui 3,2 milioni di Euro, pari al 50,0% del totale, destinati allo sviluppo di nuovi prodotti e all’introduzione di innovazioni e tecnologie volte a ridurre l’impatto ambientale degli yacht. Gli investimenti sono riportati al netto della vendita di un immobile destinato ad uffici che la Società aveva acquisito a settembre del 2021 unitamente al nuovo sito produttivo di Massa per un valore residuo netto contabile di circa 2,1 milioni di Euro (inclusi gli importi delle relative attrezzature).

La posizione finanziaria netta al 31 marzo 2022 è positiva per 54,5 milioni di Euro, rispetto a una cassa netta di 39,0 milioni di Euro al 31 dicembre 2021 e a un indebitamento netto di 25,9 milioni di Euro al 31 marzo 2021, un eccellente risultato considerate le dinamiche di stagionalità del settore che tendono a penalizzare il primo trimestre, conseguito grazie alla forte generazione di cassa operativa risultante dall’incremento dei volumi e dagli anticipi legati alla robusta raccolta ordini.

Le disponibilità liquide e mezzi equivalenti ammontano a 152,7 milioni di Euro, rispetto a 141,6 milioni di Euro al 31 dicembre 2021 e più che raddoppiate rispetto a 65,7 milioni di Euro al 31 marzo 2021. La liquidità complessiva disponibile al 31 marzo 2022 è pari a 283,1 milioni di Euro, inclusi affidamenti bancari non utilizzati per 132,1 milioni di Euro[5].

L’indebitamento finanziario è pari a 98,2 milioni di Euro, di cui 32,1 milioni di Euro correnti e 66,1 milioni di Euro non correnti. Le passività finanziarie per leasing incluse ai sensi dell’IFRS 16 ammontano a 6,5 milioni di Euro.

BACKLOG

Il backlog[6] al 31 marzo 2022 ammonta a 1.178,0 milioni di Euro, più che raddoppiato rispetto a 553,4 milioni di Euro al 31 marzo 2021.

L’order intake dei primi tre mesi del 2022 è pari a 262,4 milioni di Euro, rispetto a 144,7 milioni di Euro nello stesso periodo dell’esercizio precedente.

L’elevata raccolta ordini, che ha coinvolto tutte le divisioni ed è stata supportata dai nuovi prodotti, ha risentito positivamente dell’incremento dei prezzi medi di vendita reso possibile dal posizionamento high-end del marchio, aumento più marcato per contratti che prevedono consegne successive al 2022.

L’importo del backlog lordo riferito all’esercizio in corso, pari a 628,1 milioni di Euro, permette un’eccellente copertura dei ricavi attesi nel 2022. Risulta inoltre essere significativa la visibilità sui ricavi relativi agli esercizi successivi, complessivamente pari a 549,9 milioni di Euro, favorita da un’incrementata incidenza di yacht di maggiori dimensioni, e in particolare di superyacht con date di consegna fino al 2026.

 

CONFLITTO TRA RUSSIA E UCRAINA

In considerazione del conflitto tra Russia e Ucraina, la Società conferma che l’esposizione a clienti di nazionalità russa risulta marginale e distribuita su tre esercizi, precisando che si tratta di soggetti non colpiti da sanzioni internazionali a livello individuale (cd. “Specially Designated Nationals”) e che alla data odierna nessun ordine è stato cancellato da parte dei clienti. La Società valuta il relativo rischio molto limitato, in considerazione degli anticipi ricevuti dai clienti sugli yacht in costruzione e del mantenimento della proprietà degli stessi in capo al cantiere, oltre che in virtù delle numerose richieste del mercato, in particolare da parte di potenziali clienti europei e americani. Il Gruppo attua un monitoraggio costante della situazione e degli aggiornamenti sul fronte delle sanzioni internazionali, in linea con le rigorose procedure di Know Your Customer e con il Sanctions Compliance Program adottati da tutte le società del Gruppo. Il Gruppo, inoltre, non ha fornitori in Russia e nelle aree interessate dal conflitto.

EVOLUZIONE PREVEDIBILE DELLA GESTIONE

La dinamica di espansione della nautica continua ad essere supportata, nel segmento lusso, dalla crescita degli Ultra High Net Worth Individual (UHNWI), in particolare in Nord America e in APAC. L’ampliamento della potenziale clientela si accompagna a un sensibile aumento della propensione all’acquisto spinta dalla rinnovata ricerca della qualità della vita in libertà e sicurezza, esigenze che uno yacht può soddisfare. Sanlorenzo continua a beneficiare delle caratteristiche uniche del suo modello di business: posizionamento high-end del brand, imbarcazioni esclusive, sempre all’avanguardia dell’innovazione sostenibile, realizzate rigorosamente su misura e distribuite attraverso un numero selezionato di brand representative, struttura flessibile dei costi, stretto legame con l’arte e il design. La strategia del Gruppo, al fine di continuare a creare valore in modo responsabile, si fonda sulle seguenti direttrici di sviluppo.

RAFFORZAMENTO DELLA PRESENZA IN NORD AMERICA E IN APAC

Mercati caratterizzati da un forte potenziale derivante da un’elevata crescita attesa degli UHNWI, Nord America e APAC rappresentano aree strategiche per la crescita futura del Gruppo. La presenza diretta negli Stati Uniti tramite la controllata Sanlorenzo of the Americas LLC permette di offrire yacht specificamente progettati e costruiti sulle esigenze della clientela americana e un servizio post-vendita più tempestivo ed efficace, elemento quest’ultimo su cui la Società intente ulteriormente investire. Tale modello di successo potrà essere replicato in APAC nel medio termine, con la costituzione di una controllata locale.

EVOLUZIONE DEI PREZZI DI VENDITA DEI SUPERYACHT

In un settore in forte crescita, l‘apprezzamento da parte del mercato della qualità del prodotto e il conseguente posizionamento del brand nei superyacht ha reso possibile la progressiva riduzione del gap di prezzo nei confronti dei migliori cantieri nord-europei, in particolare nel segmento al di sopra di 500GT, con un’accelerazione a partire dal secondo semestre del 2021.

COSTANTE ESPANSIONE DEL PORTAFOGLIO PRODOTTI, CON L’INTRODUZIONE DI INNOVAZIONI E TECNOLOGIE SOSTENIBILI

Il robusto piano di espansione delle gamme di prodotti prevede il lancio di tre nuove linee, una per ciascuna divisione (SP Line per la Divisione Yacht, X-Space Line per la Divisione Superyacht e BGM per Bluegame) con le quali Sanlorenzo entra in nuovi segmenti di mercato ad alto potenziale con proposte inedite e fortemente ispirate a criteri di sostenibilità. L’introduzione di innovazioni e tecnologie volte a ridurre l’impatto ambientale degli yacht è al centro delle attività di Ricerca e Sviluppo, focalizzate oggi sull’impiego marino delle fuel cell, attività in forte accelerazione grazie allo strategico accordo in esclusiva con Siemens Energy.

POTENZIAMENTO DELL’OFFERTA DI HIGH-END SERVICES

Coerente con la filosofia di ricerca della massima eccellenza e con il suo posizionamento di mercato, il Gruppo sta rafforzando l’offerta di High-End Services, interamente focalizzata sulla proposta di un pacchetto di servizi destinati esclusivamente ai clienti Sanlorenzo, tra i quali leasing e finanziamenti su misura, il primo programma al mondo di charter monobrand (Sanlorenzo Charter Fleet), servizi di manutenzione, restyling e refitting (Sanlorenzo Timeless) e programmi di formazione per i membri degli equipaggi presso la Sanlorenzo Academy. Il potenziamento della value proposition nel campo dei servizi si pone l’obiettivo di incrementare la fidelizzazione dei clienti esistenti e attrarne di nuovi, con un approccio made-to-measure a 360°, in cui all’eccellenza della manifattura, all’elevata qualità, all’innovazione e al design si accompagna l’esclusività del rapporto con il cliente.

RAFFORZAMENTO NELLE FILIERE PRODUTTIVE CHIAVE

L’artigianalità è al cuore del modello di business di Sanlorenzo: partnership e investimenti di minoranza nei fornitori e negli appaltatori chiave permetteranno di assicurare l’approvvigionamento di materiali e lavorazioni strategiche, aumentare indirettamente la capacità produttiva, incrementare l’agilità e la flessibilità dei processi produttivi, mantenere un controllo rigoroso sulla qualità ed estendere alla filiera gli standard di responsabilità e sostenibilità di Sanlorenzo. Gli investimenti di minoranza nel capitale di fornitori chiave nei settori della carpenteria metallica e degli arredi, realizzati nei primi mesi del 2022, si inseriscono in questo programma di rafforzamento nelle filiere strategiche.

GUIDANCE 2022

Alla luce dei risultati al 31 marzo 2022 e in particolare della solidità del portafoglio ordini – per il 91% venduto a clienti finali – che copre circa l’87% dei Ricavi Netti Nuovo previsti per l’esercizio in corso, mantenendo un costante monitoraggio dell’evoluzione del contesto generale, la Società conferma le aspettative di una crescita a doppia cifra dei principali indicatori finanziari e la seguente guidance per il 2022.