salumi

Fondo Italiano d’Investimento SGR fa il proprio ingresso nel capitale della società Trinità S.p.A. – Industria Salumi, realtà italiana attiva nella produzione di salumi con sede principale a Vallese di Oppeano (Verona). L’obiettivo del nuovo veicolo (che porta il nome di Fondo Italiano Agri&Food – FIAF) è quello di sostenere le eccellenze della filiera agroalimentare italiana, sostenendo i fondatori nel processo di sviluppo dell’azienda, rafforzando al meglio il posizionamento di Trinità sul mercato italiano del foodservice, ma anche puntando di più sull’estero. Il Fondo Italiano Agri&Food – FIAF ad oggi ha nel proprio portafoglio le società Corradi e Ghisolfi (Corte de’ Frati, Cremona) e Pasta Berruto (Carmagnola, Torino). 

LEGGI ANCHE: Fondo Italiano d’Investimento, nuovi azionisti per aiutare le Pmi

Questo ambizioso programma si inserisce nel contesto delle acquisizioni  che sono state effettuate in questi anni nel territorio nazionale, che ha portato la realtà ad avere 5 siti produttivi  tra Veneto, Lombardia e Marche, con più di 250 collaboratori tra dipendenti e agenti. L’azienda, che nel 2023 ha visto i propri ricavi in crescita di oltre il 30% a circa 70 milioni di euro, performance finanziarie superiori alla media di mercato e costanti investimenti in macchinari di ultima generazione, serve prevalentemente il canale del foodservice italiano, sia attraverso marchi propri sia in private label.

Non cambia l’assetto societario 

I soci Danio Sarzi Amadè, Sergio Verdelli Saccani unitamente alla famiglia Mazzurega resteranno all’interno della società con i medesimi ruoli. In particolare, Danio Sarzi Amadè e Sergio Verdelli Saccani continueranno a guidarla, rispettivamente in qualità di Presidente e Vice Presidente entrambi con deleghe operative, supportati dal team FIAF. Pier Felice Murtas, Senior Partner del FIAF, dichiara: “In oltre quarant’anni di storia, Trinità ed i suoi soci fondatori hanno dimostrato di saper investire con lungimiranza, aggregando con successo altre aziende del settore e divenendo una realtà di primario ordine nel panorama italiano. Ora, con questa nuova partnership, prende il via una nuova fase di sviluppo della società. Quello dei salumi, nel nostro Paese, è un settore frammentato, caratterizzato dalla presenza di numerosi piccoli player specializzati in nicchie di mercato e Trinità, per dimensioni e caratteristiche, rappresenta la realtà ideale per avviare adeguati processi di aggregazione, per competere sempre più anche sui mercati esteri”.

Sergio Verdelli Saccani, socio fondatore di Trinità dichiara: “Insieme a tutti i soci di Trinità, esprimo grande soddisfazione e fiducia per l’avvio di questo nuovo percorso con Fondo Italiano. Per il futuro vediamo molte possibilità di crescita e proprio per questo abbiamo voluto aprire la governance aziendale per aggiungere ulteriori competenze e qualità, dando ulteriore slancio al nostro Gruppo. L’esperienza di Fondo Italiano e in particolare del FIAF all’interno del settore agroalimentare ha sicuramente rappresentato un elemento chiave nel prendere questa decisione. L’idea condivisa con i nostri nuovi partner è semplice, ma molto chiara: vogliamo creare un Gruppo che abbia una leadership nazionale nel nostro segmento ed una forte propensione all’estero, il tutto mantenendo gli stessi valori e lo stesso spirito di team che ci contraddistingue da sempre”.

Nell’operazione di ingresso nel capitale sociale di Trinità – Industria Salumi, FIAF è stato assistito da Giovannelli e Associati per gli aspetti legali, da EY per gli aspetti contabili, da EY Parthenon per gli aspetti di business, da RDRA per gli aspetti fiscali, da Tauw per gli aspetti ambientali ed ESG e da Willis per gli aspetti assicurativi.

La società Trinità e i suoi soci sono stati assistiti nell’operazione da Oaklins Italy, controllata da Banca Akros – Gruppo Banco BPM in qualità di advisor finanziario, da DWF per gli aspetti legali, dallo Studio Tognetti-Franceschetti e dallo Studio Biscozzi Nobili per quelli contabili e fiscali.