saipem

Facendo seguito ai comunicati stampa diffusi il 19 gennaio e il 16 aprile 2023, si  rende noto che, a valle dei ricorsi presentati da alcune delle altre parti, la Corte Suprema algerina si è  pronunciata nel procedimento penale avviato nel dicembre 2022 nei confronti di Saipem S.p.A. in relazione  alla partecipazione di quest’ultima a una gara del 2008 per gli studi di competitive FEED relativi al progetto  Rhourde Nouss QH. 

In base al dispositivo della decisione, così come letto in udienza e comunicato a Saipem S.p.A. dai propri  legali locali, la Corte Suprema, avendo rigettato tutti i ricorsi, ha confermato in via definitiva l’assoluzione  della Società già pronunciata dalla Corte d’Appello di Algeri il 16 aprile 2023.