Raffaele Langella, dg di Confindustria

Rtt Confindustria, il Centro Studi ha lanciato un nuovo indicatore per l’economia italiana: Real time turnover. Questo indice è stato ideato e sviluppato da Confindustria in collaborazione con Teamsystem (a seguito della collaborazione con i Giovani Imprenditori Confindustria). Il nuovo indice è in grado di stimare la dinamica dell’attività economica, in tempo reale, a partire dal fatturato di 200mila imprese, con focus dedicati a macro settori, territori e dimensioni d’impresa. Rtt index accompagnerà l’Indagine rapida CSC sull’attività delle grandi imprese industriali, che dal prossimo numero uscirà con una vesta rinnovata. Come ha evidenziato Alessandro Fontana, Direttore del Centro Studi di Confindustria, il nuovo indice “anticipa altri indicatori congiunturali su fatturato, produzione e Pil di almeno un mese; ha un’elevata capacità previsionale di questi indicatori; al mese t+1 è, al momento, l’unico dato quantitativo disponibile sull’attività economica; fornisce informazioni su ambiti in cui non ce ne sono, se non in grande ritardo, come agricoltura, territori, imprese per classi dimensionali; non determina un aumento del carico statistico per le imprese, visto che i dati derivano automaticamente dalle fatture”. Dunque, si punta così ad una maggiore efficacia “nel capire la dinamica del Pil” ma anche ad un monitoraggio in tempo reale settore per settore con focus su servizi, costruzioni e industria.

Rtt Confindustria, Langella: il nuovo indice ha una maggiore tempestività

Raffaele Langella, Direttore Generale di Confindustria, ha sottolineato che “è un giorno importante per Confindustria, le associazioni e le aziende del sistema. Rtt si basa su un sistema di informazioni derivante dalle fatture emesse dalle imprese e che transitano sulle piattaforme di TeamSystem. Risponde, dunque, a esigenze di tempestività che altri indici non riescono a soddisfare e fornisce indicazioni immediatamente comprensibili, con potenzialità di ulteriore sviluppo. Questo indice fornisce un quadro più completo, con più informazioni, permette di indirizzare le scelte delle aziende e dei policymakers in maniera più dettagliata. Fornisce informazioni utili per gli operatori economici e indicazioni scomponibili per settore e territorio, permette di sartorializzare le informazioni, senza affaticare le imprese. In questo caso, le imprese svolgendo le loro attività quotidiane contribuiscono al sistema, senza ulteriore aggravio statistico”. Per Riccardo Di Stefano, Vice Presidente di Confindustria e presidente dei Giovani Imprenditori di Confindustria, il nuovo indice Rtt “fotografa in maniera nuova e molto tempestiva l’andamento dell’economia, è uno strumento che ci consente di leggere dei dati con assoluta trasparenza e con un livello di celerità inedito. In questo scenario complesso, avere uno strumento utile come Rtt index è essenziale perché mai come in questi anni tanti fenomeni diversi hanno influenzato l’andamento dell’economia ed è difficile fare previsioni. Si tratta di uno strumento che aiuta a leggere il dato e farà la differenza”.