Marcello Matranga, country head di Robeco Italia
Marcello Matranga, country head di Robeco Italia

Da oggi la strategia sull’economia circolare, RobecoSam Circular Economy Equities, è disponible anche sul mercato italiano. Il fondo di Robeco, lanciato lo scorso gennaio, ha come obiettivo di investimento raggiungere una crescita del capitale a lungo termine investendo in società quotate che si rivolgono alle opportunità create dal cambiamento di paradigma dei modelli di produzione e di consumo tradizionali. La strategia è gestita da Holger Frey, senior portfolio manager del team di RobecoSam su trends & thematic investment.

Attualmente, l’economia lineare consuma risorse finite pari a 1,75 volte la capacità rigenerativa annuale del pianeta. Eppure, ogni anno negli Stati Uniti, circa 5 miliardi di libbre di merce restituita dopo l’acquisto, equivalenti a circa 5.600 jet, 747 a pieno carico, finisce in discarica.

In risposta, sta rapidamente prendendo piede l’economia circolare – in cui le risorse vengono mantenute in uso il più a lungo possibile, il valore massimo generato viene sfruttato durante l’uso, e i prodotti e i materiali vengono poi recuperati e rigenerati alla fine di ogni servizio.

Con cambiamenti così importanti si aprono interessanti opportunità di investimento. Il passaggio a un’economia circolare raggiungerà un valore pari a 4,5 mila miliardi di dollari entro il 20303. La strategia di RobecoSam offre agli investitori un’opportunità unica per prendere parte a una storia di crescita in larga misura non ancora sfruttata. 

La strategia mira a identificare e investire in società leader che creano valore in un ciclo continuo. Queste società impiegano una produzione e un consumo mirati, una manutenzione preventiva e un maggiore utilizzo dei sottoprodotti per creare valore dalle inefficienze. In particolare, la strategia investe in società che operano nei seguenti cluster di investimento:

  • Riprogettazione degli input (imballaggi per prodotti di consumo, materie prime rinnovabili e fibre, materiali da costruzione, agricoltura di precisione)
  • Uso circolare (nutrizione, moda e tempo libero, casa e lifestyle, sharing economy)
  • Tecnologie abilitanti (digitalizzazione, Product as Service, logistica e controllo)
  • Risorse di ciclo (Estensione del ciclo di vita del prodotto, raccolta e smaltimento, recupero e riciclaggio)

Approccio di investimento. La costruzione del portafoglio si basa principalmente su una selezione bottom-up dei titoli e tiene conto dell’attrattiva dei sotto-cluster. Gli aspetti Esg finanziariamente rilevanti sono integrati nell’analisi di valutazione della società. La strategia ha anche un impatto positivo sugli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile  in quanto si rivolge alla riciclabilità dei prodotti o delle soluzioni di imballaggio, la prevenzione dei rifiuti nella produzione, l’approvvigionamento sostenibile, la riduzione dei rifiuti alimentari, le discariche e le emissioni di gas serra (emissioni di Co2). L’Active ownership è una parte imprescindibile del processo di investimento ed è una delle modalità secondo cui ci impegniamo su specifiche questioni di Circular Economy con le singole società.

“Mettere a disposizione del mercato italiano la strategia RobecoSAM Circular Economy Equities attesta la volontà dell’azienda di continuare nel suo ultra venticinquennale percorso legato agli investimenti sostenibili e di interpretare la crescente sensibilità degli investitori italiani verso temi di attualità come lo schema economico”, commenta il country head di Robeco Italia, Marcello Matranga.