Rete unica Tim

La rete unica  Tim sarà ceduta dal nuovo consiglio di amministrazione della società entro la prossima estate. L’operazione dovrà essere condotta dal nuovo consiglio, perché l’attuale è in scadenza il 31 dicembre. Nel frattempo l’attuale ad Pietro Labriola ha avviato, secondo quanto anticipato da Adnkronos, una serie di colloqui e incontri con investitori e analisti.

La marcia a tappe forzate verso la cessione della Netco

Il primo passaggio sarà il pre-consuntivo che sarà licenziato nella seduta in programma al 14 febbraio per poi riunirsi di nuovo il 6 marzo per l’approvazione del progetto di bilancio d’esercizio e del bilancio consolidato al 31 dicembre 2023. Quindi l’assemblea di Tim, già in calendario il 23 aprile 2024, è chiamata all’approvazione del bilancio 2023 e a nominare il nuovo consiglio di amministrazione. Quello che traghetterà il gruppo verso il closing della cessione della rete e il definitivo varo della nuova Tim.

LEGGI ANCHE: Tim precipita dopo l’ok a Kkr per la cessione della rete

Da chi sarà composto il futuro cda

Per il rinnovo dell’assemblea ci potrebbe essere al prossimo aprile una lista cda, come è già successo in passato, ma anche dei soci. Tra i quali spicca anche Vivendi, che ha il 23,75% del capitale e che ha già manifestato il proprio disaccordo in occasione del via libera del board all’offerta di Kkr dello scorso 5 novembre. La richiesta dei soci francesi era quella di far passare la cessione in assemblea. Sulla questione pende poi il rischio di un ricorso legale da parte di Vivendi. Intanto Tim ha varato l’organizzazione della NetCo, il ramo d’azienda che verrà conferito in FiberCop al closing dell’operazione di cessione della rete fissa a Kkr previsto per l’estate 2024. Il ramo d’azienda comprenderà l’infrastruttura di rete fissa e gli immobili di pertinenza, di cui avrà in carico la gestione, l’attività wholesale e l’intera partecipazione nella controllata Telenergia. La divisione si compone di oltre 20 mila persone, di cui già oggi oltre 19 mila lavorano in ambito di Wholesale & Network, mentre altre 900 circa confluiscono dalle funzioni Staff di Tim.

LEGGI ANCHE: TIM: i negozi diventano ‘Punti Viola’ per contrastare la violenza di genere