report aziendali

La richiesta di report sulle imprese, noti anche come dossier aziendali, è oggi una pratica diffusa che consente di orientarsi nel vasto ambito delle opportunità e delle relazioni commerciali. Scopriamo insieme cosa sono questi report, perché sono così essenziali e come è possibile ottenere queste preziose informazioni.

Perché richiedere i report sulle imprese?

Il report aziendale è uno strumento indispensabile quando si intende valutare il grado di affidabilità, rischiosità e solvibilità di un cliente, di un fornitore o di un partner commerciale in modo da disporre dei dati indispensabili per stabilire il rating ed il fido commerciale.

I report aziendali non sono altro che una fotografia dettagliata sulla salute economico – finanziaria, sulla crescita e sulla stabilità di un’azienda che permette a coloro che sono in cerca di nuovi partner commerciali, di nuovi fornitori o di nuovi clienti, di valutare attentamente chi hanno di fronte. I report aziendali, quindi, svelano in modo concreto il dietro le quinte finanziario, fornendo una base solida per assumere decisioni commerciali ponderate.

Inoltre, la verifica delle informazioni attraverso i report aziendali consente di rilevare eventuali eventi negativi come protesti, procedure concorsuali, concordati e fallimenti o situazioni pregiudizievoli derivanti da ipoteche, decreti ingiuntivi o pignoramenti immobiliari che potrebbero rappresentare un rischio nella relazione commerciale. Il rating viene elaborato anche sulla base di questi dati ed il fido commerciale consente quindi di valutare la capacità di un cliente di saldare un credito o di rimborso di un’azienda prima di concedere prestiti o finanziamenti.

Quali sono i dati evidenziati nei dossier sulle aziende

I report aziendali aggregano i dati estratti da diverse fonti ufficiali come la Camera di Commercio, il Tribunale, la Conservatoria dei Registri Immobiliari ed il Catasto. Come abbiamo visto, il fine ultimo è quello di avere a disposizione degli elementi concreti per valutare l’andamento di un’azienda, individuarne le criticità e adottare per tempo una serie di strategie per il miglioramento del business.

Nello specifico, le informazioni riportate nei report aziendali sono le seguenti:

  • DATI IDENTIFICATIVI DELL’IMPRESA, NATURA GIURIDICA, REA, CODICE FISCALE E P.IVA
  • SEDE LEGALE ED UNITÀ LOCALI
  • CODICE ATECO
  • DATA COSTITUZIONE E DATA INIZIO ATTIVITÀ
  • SISTEMA DI AMMINISTRAZIONE
  • SOCI E QUOTE
  • APPARTENENZA A GRUPPI SOCIETARI
  • PROTESTI E PREGIUDIZIEVOLI SU IMPRESA ED ESPONENTI PRINCIPALI
  • PROCEDURE CONCORSUALI, GIUDIZIARIE E VOLONTARIE A CARICO DELL’IMPRESA
  • STORIA DELLE VARIAZIONI SOCIETARIE
  • BILANCIO, INDICI FINANZIARI E INDICATORI DI SVILUPPO RIFERITI AGLI ULTIMI 3 ANNI
  • DATI BILANCIO DI SOCIETÀ PARTECIPATE
  • PROTESTI E PREGIUDIZIEVOLI ESPONENTI CON CARICHE CESSATE
  • PROTESTI, PREGIUDIZIEVOLI E PROCEDURE IMPRESE COLLEGATE
  • RATING
  • FIDO COMMERCIALE
  • ANNO DI QUOTAZIONE E MERCATO DI RIFERIMENTO
  • CODICE LEI
  • NUMERO ADDETTI
  • INFORMAZIONI PATRIMONIALI E FINANZIARIE
  • INDICAZIONE ANOMALIE NEL DEPOSITO DEI BILANCI
  • RELAZIONI BANCARIE CON ISTITUTI DI CREDITO
  • ESPERIENZE DI PAGAMENTO
  • CARICHE SOCIALI DEGLI ESPONENTI
  • ALBI, RUOLI E LICENZE
  • CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA (CIGS)
  • PARTECIPAZIONI SOCIETARIE
  • FATTURATO IMPRESE COLLEGATE E SOCIETÀ PARTECIPATE
  • CARICHE ATTUALI E RECESSE DEGLI ESPONENTI IN IMPRESE COLLEGATE
  • CONFRONTO CON MEDIE DI SETTORE
  • POSIZIONAMENTO PERCENTILE SETTORIALE
  • ANALISI DI BILANCIO ESTESA
  • INFORMAZIONI IMMOBILIARI RILEVATE IN TUTTA ITALIA

 

Come richiedere e ottenere i report sulle aziende online?

Per accertare l’affidabilità di un’azienda o un partner commerciale è possibile ottenere online su VisureItalia i report aziende. A seconda di quali dati vengono presi in considerazione, si può scegliere tra quattro tipologie differenti di report. Quello SMALL rileva tutti i dati registrati allo stato attuale in Camera di Commercio, Catasto e Conservatoria RR.II. su un cliente, fornitore o partner commerciale, mentre il MEDIUM estrae i dati sia attuali che storici dalle banche dati pubbliche e verifica eventuali protesti e pregiudizievoli registrati in Conservatoria. Ancora, il dossier LARGE riporta i dati di pagamento verso i fornitori insieme ad un’analisi della valutazione del rischio e della probabilità di cessazione di un’azienda elaborando sia il rating sia il fido commerciale. Infine il report EXTRA LARGE valuta l’affidabilità di un’impresa, ad esempio per una possibile concessione di fido.