Quanto vale il castello di Windsor

Regina Elisabetta: quanto vale il Castello di Windsor? Un immenso patrimonio che non si può solo ridurre in numeri e sterline.

VEDI ANCHE: Funerali regina Elisabetta: a chi andrà l’eredità della sovrana

Il Castello di Windsor è custode della tomba dove riposerà in eterno la regina Elisabetta, salutata il 20 settembre 2022 da una folla lunga 30 chilometri, da oltre 100 capi di Stato e in diretta tv e sociale da 4 miliardi di persone: metà pianeta ha assistito ai funerali della sovrana. L’evento mondiale più seguito di sempre. Elizabeth Alexandra Mary è morta a Balmoral il giorno 8 settembre 2022.

Lilibet riposa ora al fianco di suo marito, il principe Filippo di Edimburgo, all’interno di una delle residenze di questa tenuta. Parliamo del Castello di Windsor, l’edifico abitato più antico al mondo.

Riposeranno insieme a pochi metri di distanza dalla casa delle bambole della regina Mary dell’epoca vittoriana, uno dei luoghi d’interesse più frequentati al mondo, aperto al pubblico pagante.

Questa fortezza immersa in un parco da 5 ettari di terreno, parte dei quali adibiti a foresta di caccia, si trova sulla sponda meridionale del Tamigi che attraversa Londra.

Quanto vale il castello di Windsor

Solo questo complesso immobiliare antico, secondo alcune stime, varrebbe un decimo del patrimonio della regina, che ammonta a 490 milioni di euro. Quindi siamo nell’ordine di 50 milioni di euro. Tuttavia i ricavi sono ingenti grazie ai biglietti venduti ogni anno e acquistati da visitatori e turisti di tutto il mondo.

Parliamo di quasi 1 milione di biglietti all’anno per visitare, in particolare la Queen Mary’s Dolls’ House, la cappella di St. George (la cappella di San Giorgio dove è stato dato l’addio alla regina). Un biglietto con visite complete costa 30 euro. I ricavi sono di circa 25 milioni di euro all’anno.

I restauri del 1997 costarono 400mila euro. In due settimane di visite si coprono già i costi di manutenzione dell’intera e imponente tenuta e dei restauri.

L’incendio del castello di Windsor

Il 20 novembre 1992 scoppiò un incendio nel castello di Windsor, una delle residenze ufficiali della regina Elisabetta II del Regno Unito. Il castello subì ingenti danni ma fu completamente restaurato negli anni successivi ad un costo di 36,5 milioni di sterline (41 milioni di euro di danni). Il progetto fu guidato dagli architetti conservazionisti di Donald Insall Associates. La regina accettò di pagare le tasse sulle sue entrate e di aprire al pubblico Buckingham Palace, l’altra sua residenza ufficiale, per aiutare a pagare i lavori di restauro.

Cosa visitare al castello di Windsor

Al castello di Windsor si possono visitare:

  • Gli appartamenti di Stato;
  • Le stanze semistatali;
  • La Cappella di San Giorgio;
  • Si può assistere alla tradizionale parata militare e al cambio di guardia che comincia alle ore 11 di ogni martedì, giovedì e sabato;
  • La casa aristocratica delle bambole della regina Mary;
  • La casa spirituale dell’Ordine della Giarrettiera;
  • La Drawing Gallery con opere d’arte, tra ci quelle di Rembrandts, Rubens, Canaletto e Leonardo da Vinci.

Chi vive nel Castello di Windsor?

In questo posto, la regina Elisabetta II trascorreva la Pasqua e qui, ha trascorso la quarantena per proteggersi dal covid19, al fianco del principe Filippo.

Attualmente nel castello di Windsor vivono e lavorano più di 500 persone, è un’attrazione turistica molto popolare ed è sede di visite di Stato. Era inoltre il luogo in cui la regina Elisabetta II d’Inghilterra preferiva passare anche i fine settimana.