redditi parlamentari 2023

I redditi dei parlamentari del 2023 sono stati pubblicati in queste ore e tra i più ricchi c’è senza dubbio Matteo Renzi, con più di tre milioni di euro dichiarati, frutto della sua attività di conferenziere in giro per il mondo e della sua partecipazione in diverse società. Nel 2023 il senatore semplice di Rignano ha ceduto il 10% della società alla quale partecipava Ma.Re consulting diventata Ma.Re holding. L’ex compagno di partito Carlo Calenda dichiara invece attorno agli 85 mila euro. Renzi guadagna dieci volte di più di Giorgia Meloni, che nel 2023 ha venduto e comprato casa e dichiara un reddito di 293mila euro circa. Elly Schlein, che  ha Meloni contende il ruolo di prima donna d’Italia, dichiara un reddito di 94 mila euro che corrisponde all’imponibile. Matteo Salvini dichiara poco meno di 100 mila  euro. Tra i Paperoni c’è anche il presidente del Senato Ignazio La Russa, che vanta un imponibile di 450mila 553 euro dichiarati al fisco, in buona parte derivanti dalla sua attività di avvocato.

LEGGI ANCHE: Vitalizio dei parlamentari: ecco quando scatta e a quanto ammonta

Tra i redditi dei parlamentari nel 2023 spuntano anche quelli molto bassi

Il dibattito politico quest’anno si è orientato attorno anche ai problemi giudiziari della famiglia del deputato di sinistra italiana Aboubakar Soumahoro che però non ha alcun rapporto con le attività della moglie e della suocera, finite sotto indagine. Soumahoro, in realtà, è presidente dell’Associazione Braccianti e scrittore, in virtù di un libri appena pubblicato. Appena eletto aveva la comproprietà di un fabbricato a Roma al 50%, mentre quest’anno dichiara un reddito complessivo di 22 mila euro. Nel corso del 2023 ha acquistato un auto ad aprile  e alcuni fondi Il più povero tra i parlamentari è l’ex presidente del consiglio Giuseppe Conte, che nel 2023 ha dichiarato soltanto 15 mila euro. Il capo dei Cinquestelle Giuseppe Conte ha dichiarato un reddito complessivo di 24.359 euro e 14.905 euro di imponibile. Come professore universitario è in aspettativa, mentre come avvocato non ha patrocinato cause.