Un pezzo di Germania, in particolare di Monaco di Baviera, in Italia. E un pezzo di autentica Toscana esportato nelle altre regioni del Bel Paese. È quanto stanno mettendo in opera Pietro Nicastro e Monica Fantoni, ideatori di due brand della ristorazione che si stanno rivelando vincenti, grazie a una veloce e costante crescita. Parliamo di Löwengrube e Tosca – Eccellenze Toscane. Il primo è il format di ristorazione in franchising che deve il suo nome alla storica via della città tedesca dove nel lontano 1524 venne prodotta la prima birra nella locanda Zum Löwen e che ha proprio la mission di offrire in Italia un’esperienza autentica con i migliori prodotti di tradizione bavarese, come in una Oktoberfest permanente.

Ed è proprio alle birrerie bavaresi che si ispira Löwengrube, fondato nel 2005 con il primo locale a Limite sull’Arno, alle porte di Firenze, dove ha sede il quartier generale della rete, che oggi conta più di trenta locali in Italia e oltre seicento persone occupate e che affianca all’offerta enogastronomica i confort caratterizzanti dei locali d’oltralpe, come l’Area Kinder dove i bambini possono giocare serenamente e il Biergarten, il “giardino della birra”. Una formula che evidentemente funziona, vista la continua crescita registrata negli anni che si basa su semplificazione, automatizzazione delle operations e formazione costante. Questo garantisce qualità e uniformità di servizio nei locali, che si declinano in format diversi per dimensioni e contesto. Solamente fra giugno e luglio la catena avrà tre nuove aperture: a Rimini, all’Urban district To Dream di Torino e a Milano, a Cascina Merlata. I punti vendita di Torino e Milano fanno parte dell’accordo con Sal Service che ha portato alla nascita della joint venture Lsm (Löwengrube Shopping Mall) per lo sviluppo della rete nei centri commerciali, un canale che rappresenta ancora un grande potenziale di crescita per il brand. A un anno dall’apertura del primo punto vendita di Milano, vetrina strategica per lo sviluppo della catena, aperto lo scorso giugno a seguito dell’acquisizione dello storico Kapuziner Platz, da oltre vent’anni punto di riferimento per gli appassionati dell’offerta combinata di cibo e birra bavarese.

Per quanto riguarda, invece, Tosca – Eccellenze Toscane, si tratta di un format di ristorazione unico nel suo genere: un one dish restaurant che ha la schiacciata toscana al centro dell’offerta gastronomica: un prodotto versatile adatto a ogni momento della giornata, dalla colazione alla cena, e perfetto anche per un consumo in movimento. Qui l’idea di base è garantire l’autenticità di cucina e prodotti toscani grazie agli accordi stretti con i principali Consorzi di tutela Dop e Igp. Tosca, lanciato nel settembre 2022, concentra tutto il know-how e l’expertise che sono state acquisite nel tempo con Löwengrube. Infatti, nonostante la forte impronta territoriale, il format nasce per essere replicato: i punti vendita sono standardizzati sia nel layout, che nelle operations. Grazie a importanti accordi con partner strategici, l’espansione del brand sta iniziando nel canale travel e nei centri commerciali, con punti vendita già a Lastra a Signa, a pochi chilometri da Firenze, nel centro storico del capoluogo toscano, a Torino (a Porta Nuova e nel centro commerciale Settimo Cielo Retail Park) e a Roma Termini. Il punto di forza della più giovane delle due insegne è rappresentato dal fatto che ogni schiacciata Tosca è fatta rigorosamente a mano e viene cotta a pietra, leggera e fragrante, grazie a un processo di lievitazione di oltre 16 ore e allo speciale mix di farine macinate con biga naturale, che le conferiscono l’inimitabile sapore, garantito anche dall’utilizzo di eccellenze quali i Dop Prosciutto e Pecorino Toscano e gli Igp Finocchiona, Mortadella di Prato e olio extravergine di oliva Toscano.  Un mix che conferisce al prodotto una forma sempre diversa e un gusto inimitabile che conquista i palati di chiunque la provi. Proprio come il modello di business ideato da Pietro Nicastro e Monica Fantoni che sta conquistando sempre più franchisee in giro per l’Italia.