Quanto guadagna un infermiere

La carriera da infermiere è molto ambita e ricercata ad oggi, al punto che vengono assunti fin da subito anche giovani neolaureati, sia nel settore pubblico, che in quello privato. Ci si potrebbe chiedere, però, se a questa grande richiesta corrisponde anche un salario adeguato. Vediamo allora quanto guadagna un infermiere.

Quanto guadagna un infermiere

In Italia, lo stipendio medio di un infermiere è regolamentato dal vigente Contratto Nazionale del Lavoro (CCNL). Sebbene sia stato previsto un incremento nel biennio 2016-2018, i professionisti continuano a ritenere che l’ammontare del salario sia insufficiente. Dopo l’adeguamento alle nuove disposizioni del 2018, la retribuzione degli infermieri impiegati nel settore pubblico è salita a € 1.900 lordi mensili (aumento di circa € 90 lordi). Inoltre, gli infermieri hanno diritto anche a percepire gli arretrati degli anni 2016 e 2017.

Per quanto riguarda gli infermieri che lavorano in strutture private, emerge come questa categoria di lavoratori all’inizio della carriera guadagni leggermente di meno, rispetto a quelli inseriti nel settore pubblico, anche se ha maggiori probabilità di guadagnare di più dopo aver maturato esperienza. Ad esempio, un infermiere neoassunto in una struttura privata percepisce circa mille euro netti al mese; un infermiere, invece, con maggiori responsabilità ed esperienza può arrivare a guadagnare duemila euro netti al mese. La professione si può svolgere anche da liberi professionisti, con l’apertura della Partita IVA e l’iscrizione all’ENPAPI (Ente Nazionale di Previdenza e Assistenza della Professione Infermieristica).

Nonostante le modificazioni contrattuali, ad oggi gli infermieri italiani guadagnano meno rispetto a colleghi che lavorano in Europa: calcolando bonus e indennità, in Italia un infermiere guadagna in media trentamila euro lordi annui, mentre in Germania, ad esempio, arriva ai quarantamila euro all’anno; oppure, in Belgio e in Irlanda si raggiungono i cinquantamila euro annui, anche se il Paese dove gli infermieri arrivano a percepire lo stipendio più alto è il Lussemburgo (ottantatremila euro annui).