soldi per comprare casa

Quando si ha la necessità di acquistare una casa è bene arrivare pronti al momento della contrattazione, sia da un punto di vista nozionistico che economico. Occorre infatti fare molto bene i conti e provvedere ad un adeguato piano di risparmio, anche per comprendere quali siano le proprie possibilità massime in termini di spesa e non incappare in errori che potrebbero poi rivelarsi molto difficili da gestire. Ma quanti soldi servono per comprare casa?

Quanti soldi servono per comprare casa

Per comprendere quanti soldi servono per comprare casa è necessario anzitutto capire che nel calcolo del totale non si deve prendere in considerazione solo il valore dell’immobile, ma si deve estendere la propria analisi anche a tante altre spese obbligatorie. C’è poi il delicato tema del mutuo che andrà chiesto e pattuito nell’ammontare prima di cercare la propria futura abitazione e non dopo averla trovata. Fare l’opposto è come andare in un negozio e scegliere i prodotti desiderati senza sapere quanti soldi si hanno nel portafoglio. E ancora, quando si apre un mutuo questo difficilmente offrirà il 100% delle spesa che si deve affrontare, ma solitamente si limita all’80% della stessa.

Si diceva in precedenza di alcune spese oltre il valore dell’immobile che andranno tenute in considerazione durante la fase di acquisto di una casa. Si tratta di costi inevitabili che andranno sostenuti nella fase iniziale e che, dunque, dovranno essere coperti nel più dei casi con i propri risparmi. La prima spese extra da tenere in considerazione è l’imposta di registro, pari al 9% del valore catastale per la seconda casa e del 2% per la prima casa. C’è poi la spesa per l’agenzia immobiliare, il cui costo varia in base agli accordi presi e solitamente è tra il 3 e il 4% del totale; la registrazione del contratto preliminare da fare all’Agenzia dell’Entrate, il cui costo è di 200 euro più le marche da bollo; il costo di trascrizione del contratto, tra gli 800 e i 1.000 euro tra oneri e notaio; le spese notarili che dipendono dall’importo della compravendita; l’atto notarile mutuo che ha un valore di circa 1.000 euro; l’imposta sostituiva, pari allo 0,25% dell’importo totale; l’istruttoria, ovvero la procedura della banca per calcolare i redditi che ha un costo di 1.000 euro; la perizia del tecnico della banca per controllare l’immobile.

Ecco dunque che le spese per l’acquisto di un’immobile possono dividersi in costo della casacosti accessoricosti finanziari o mutuo e in costi successivi.

Comprare casa: quanti soldi servono?

Al netto di quanto fin qui detto è possibile fornire una risposta alla domanda iniziale, ovvero quanti soldi servono per comprare casa. La riscontro che si può dare è che è necessario considerare in media un ulteriore 10% rispetto al costo totale d’acquisto. Si tratta naturalmente di una stima indicativa, con la percentuale che, in base alla tipologia di immobile, potrà variare tra il 10 ed il 13% del totale del costo pattuito per l’acquisto dell’immobile.