Economy magazine

Visto che ha vinto 70 premi in tutto il mondo, compresi il World Car of the Year e il World Car Design of the Year 2017 non è che ce ne fosse un gran bisogno. Inoltre, non deve essere stato facile cercare di migliorare qualcosa che tutti al mondo consideravano la migliore. Ma Jaguar c’è riuscita. Ha messo mano alla F-Pace, il suo Suv ad alte prestazioni, mettendolo, soprattutto, al passo con i tempi che in questo momento storico gridano a gran voce solo la parola “green”. Per questo alla versione ibrida plug-in con un motore quattro cilindri benzina da 404 cavalli che, in modalità totalmente elettrica, è in grado di offrire un’autonomia fino a 53 chilometri ed emissioni di CO2 da 49 grammi al chilometro, ha affiancato tre motorizzazioni diesel da due e tre litri con tecnologia Mild Hybrid capaci di recuperare energia in fase di frenata o in decelerazione per supportare il motore a combustione migliorando consumi e prestazioni. Ora i Suv di Jaguar si possono avere in tutte le versioni possibili: dall’elettrica I-Pace ai diesel Mild Hybrid, dai benzina alla Plug in Hybrid. Non è poco. Ma non sarebbe stato sufficiente se gli ingegneri di Coventry, insieme a qualche ritocco estetico al cofano, alle luci e agli interni, non avessero pensato anche all’altra grande sfida attuale: quella delle nuove tecnologie. La nuova F-Pace ha, di conseguenza, un futuribile sistema di infotainment dual-sim Pivi Pro Jaguar gestibile tramite un nuovissimo touchscreen Hd da 11,4 pollici con vetratura curva, l‘aggiornamento da remoto di tutti i dispositivi a, grazie alla funzionalità Software-Over-The-Air, mentre il benessere degli occupanti è assicurato dal tasto Purify con il quale si attiva la ionizzazione dell’aria nell’abitacolo con filtrazione Pm2.5 per catturare particelle ultrafini  e dall’innovativo sistema Active Road Noise Cancellation che monitora costantemente le vibrazioni dalla superficie stradale e calcola il suono di fase opposta necessario per rimuovere il rumore avvertito dagli occupanti.

Il nuovo modello ibrido plug in da due litri litri ha 640 Nm di coppia grazie al lavoro simbiotico del suo motore a benzina e del propulsore elettrico da 105 kW. Quest’ultimo è alimentato da una batteria agli ioni di litio da 17,1 kWh e assicura un contenuto consumo di carburante che parte da 2,2 litri per 100 chilometri. I due motori consentono alla F-Pace di spingere l’auto fino a 100 chilometri all’ora in appena 5,3 secondi. Con la ricarica rapida (32 kW a corrente continua) è possibile caricare la vettura da zero fino all’80% in 30 minuti, mentre una wall box domestica da 7 kW può fornire la stessa percentuale in appena un’ora e quaranta minuti.

La trazione integrale Awd è di serie su tutti i modelli, coadiuvata dal sistema Intelligent Driveline che è in grado di prevedere, attraverso una serie di algoritmi, quali ruote stanno per perdere trazione, e di reagire di conseguenza traferendo la coppia alle ruote che ne hanno più bisogno per una migliore aderenza e controllo. Il nuovo telaio, invece, è stato aggiornato per sostenere l’introduzione dei nuovi motori elettrificati e per supportare sia il rinnovato Jaguar Drive Control che il nuovo Auto Vehicle Hold. La nuova generazione del primo sistema dispone delle modalità Comfort, Eco, Rain-Ice-Snow e Dynamic, che possono essere scelte manualmente dal guidatore in base alle condizioni della superficie stradale e adattano i settaggi dello sterzo, della trasmissione e dell’acceleratore. Auto Vehicle Hold offre una maggiore comodità e un funzionamento più fluido rispetto al tradizionale sistema. Quando si è fermi su una pendenza, la nuova tecnologia tiene pinzati i freni per un periodo di tempo illimitato, rilasciandoli delicatamente solo quando il guidatore preme l’acceleratore per partire.