Qualità della vita, istituita unaa cabina di regia tra Benessere Italia e Pami

La Cabina di regia “Benessere Italia”, organo di supporto tecnico-scientifico al Presidente del Consiglio nell’ambito delle politiche del benessere e della valutazione della qualità della vita dei cittadini e la Pontificia accademia mariana internazionale (Pami), istituzione scientifica della Santa Sede dedicata a favorire lo studio della “mariologia” come dialogo fra le culture, hanno istituito la Commissione paritetica “Benessere Integrale”. “L’organismo bilaterale istituito tra due realtà, una della Santa Sede e una dello Stato italiano – si legge in una nota diffusa oggi – , nasce dalla condivisione delle vision e mission proprie a ciascuna delle parti nel campo della promozione della coesione inclusiva, della ecologia integrale, dell’amicizia sociale. Una cooperazione nell’area della ricerca scientifica in programmi accademici e culturali per promuovere un autentico benessere integrale della persona. Una riflessione per accrescere i principi e possibili valori comuni guardando all’essere e sentirsi sempre di più comunità anche dopo la prova della pandemia con ‘gesti di vicinanza, cura e solidarietà’. Otto i componenti designati”.

“Sono davvero orgogliosa di essere riuscita insieme a Padre Cecchin a istituire una Commissione bilaterale – dichiara la Prof.ssa Filomena Maggino – La Commissione ‘Benessere integrale’ ci vede impegnati insieme con l’obiettivo di avviare un percorso comune di costruzione di una visione che recuperi umanità nell’agire umano. Tale umanità, che ha alla base il rispetto per tutte le forme di vita ma che si sviluppa su piani più elevati, consente di costruire vite piene non tanto di “quantità” ma soprattutto di ‘qualità’ condivisa”. “La storia non ha ‘limitato’ la figura di Maria solamente all’ambito del ‘religioso’ – sottolinea invece padre Stefano Cecchin, presidente della Pontificia Accademia -, ma ne ha fatto uno ‘specchio’ dei valori fondanti la comprensione dell’umano: valori generatori di pluralità culturali, economiche ed educative, all’insegna della custodia e promozione della vita e della sua qualità. Dialogo, cooperazione, conoscenza reciproca concorrono alla formazione di un benessere integrale declinato alla luce della coesione inclusiva, dello sviluppo sostenibile, dell’amicizia sociale come tratti di una polis rigenerata”.